05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 06:19:06

Archivio Sport

Taranto, pista olandese per l’attacco

TARANTO – Nonostante qualche delusione, il Taranto potrebbe riprovarci. Spira il “vento del nord” sul calciomercato rossoblu. Tra i nomi che vengono accostati alla compagine rossoblu c’è infatti pure quello di Tim Janssen, olandese di passaporto – è nato 25 anni da ad Eindhoven – ma attualmente impegnato in Danimarca, con l’impronunciabile squadra del Midtjyllands. Cinque i gol realizzati sinora, ma un recente infortunio lascia qualche dubbio alla dirigenza ionica, reduce dalle esperienze non proprio positive con gli scandinavi Karvonen, Berg, Taulo e dalla vicenda Poepon, altro attaccante made in Holland che dopo essere stato protagonista di una “passeggiata” allo stadio Erasmo Iacovone fece ritorno in patria, allo Sparta Rotterdam.

Sembrano onestamente più credibili le piste ‘nostrane’, in alcuni casi molto avviate. Su tutte, quella che maggiormente sta attirando le attenzioni dei tifosi, e cioè la trattativa per (ri)portare a Taranto Filippo Falco, giovane talento emigrato a Pavia. Un sostituto di Nicola Russo, in prestito all’Andria, primo partente della sessione invernale del calciomercato insieme a Degasperi. Su Falco ci sono anche altre squadre, Carpi, Ternana, Latina e Pisa, con la possibilità per i lombardi di fare cassa. Piace Brighenti della Sambonifacese, “puntato” dal Taranto e dal Cittadella, anche se la trattativa più avviata è quella per l’attaccante Alessandro. E’ data quasi per conclusa la trattativa tra Grosseto e Taranto, altre opzioni sono Giacomelli del Pescara, Cesaretti dell’Empoli e Minesso dell’Andria. Non solo, comunque. E’ possibile un ritorno di fiamma per Andrea Paolucci, ormai presente in ogni periodo di mercato per il Taranto. Impegnatissimo Valentino Angeloni, uomo-mercato della compagine rossoblu, che però deve guardarsi anche dagli assalti che vengono da altre squadre verso i protagonisti di questa prima eccellente parte di stagione della formazione rossoblu. Come Matteo Guazzo. Un calciatore rivitalizzato da Davide Dionigi, che sembra ormai preferirlo sistematicamente a Girardi. Le buone prestazioni della punta arrivata in Puglia un anno fa non sono passate inosservate, con l’Ascoli che avrebbe effettuato un sondaggio. Ma oltre al calciomercato, c’è soprattutto quello giocato. E per gli ionici adesso ci sono due trasferte consecutive, in questa sorta di braccio di ferro con la capolista Ternana. Primo passaggio, da non sottovalutare, la trasferta sul campo di Ferrara, contro la Spal. Una spinta in più potrà venire dai tifosi tarantini fuorisede, pronti a radunarsi allo stadio per incitare la squadra del cuore. In questo senso, il tam tam è già iniziato, con i sostenitori rossoblu che si stanno organizzando per una presenza massiccia, colorata e rumorosa per far sentire il loro calore a Davide Dionigi ed i suoi ragazzi, oggi a -1 dalla capolista anche se pesa, purtroppo, la penalizzazione di due punti in arrivo per la vicenda degli stipendi. In campo, però, il Taranto ha dimostrato di valere senza alcun dubbio il primato nel girone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche