05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 05 Agosto 2021 alle 07:14:28

Archivio Sport

A Ferrara torna la carica dei fuorisede


TARANTO – Un mare rossoblu a Ferrara. Anzi, due. La partita di domenica tra Spal e Taranto, in programma domenica nella città emiliana, sul campo dello stadio intitolato all’ex presidente Mazza, sarà per il popolo fuorisede un modo per ritrovarsi. E’ annunciata una massiccia presenza di tarantini costretti ad “emigrare”, per lavoro o per studio, nel centro Italia. E non è da scartare l’ipotesi che, alla fine, possano essere più i tifosi della squadra rossoblu che gli ‘spallini’ sugli spalti. Un’onda che parte da Taranto, e porta con sè diverse storie da raccontare. Come quella di Luigi Notarnicola, da 19 anni trapiantato nella città degli Estensi ma che le sue origini se le ricorda eccome.

Del resto, la sua pizzeria l’ha chiamata “Due Mari” e, racconta, “domenica faremo un’apertura straodinaria, proprio in occasione della partita. L’idea” dice Luigi, “me l’ha data un ragazzo di Taranto che vive a Modena, e che sarà allo stadio. Mi ha chiesto se fossimo aperti, e allora ho avuto l’idea di lasciare accesa l’insegna”. Alla faccia di chi dice che i tarantini non hanno spirito imprenditoriale. E sono parecchie le prenotazioni per un menù a base di pucce e pizze, prima dell’appuntamento allo stadio. Si è mossa anche la società di via Martellotta, che sul proprio sito internet ha pubblicato un vademecum per i fuorisede: “La As Taranto Calcio suggerisce – su indicazione della Spal – ai propri tifosi residenti fuori dalla Regione Puglia e non in possesso di tessera del tifoso di acquistare i tagliandi validi per il settore di Tribuna laterale bianca dispari. I biglietti sono disponibili su tutto il territorio nazionale presso i punti vendita del circuito Bookingshow al costo di 15 euro più diritti di prevendita. I non residenti nella Regione Puglia potranno acquistare il proprio tagliando anche domenica, a partire dalle 9.30 e fino all’inizio del match, presso i botteghini dello stadio Mazza. La società coglie l’occasione per invitare i propri sostenitori fuorisede a sostenere in massa, come sempre avvenuto in questa stagione, Dionigi e i suoi uomini, con il consueto garbo e rispetto della città ospitante”. Giovanni Di Meo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche