30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Novembre 2021 alle 10:43:00

Archivio Sport

Tra i “pro” nessuno come Bremec

TARANTO – Cinque reti subite. A cui sommare le due incassate, una a testa, dai sostituti Maraglino e Faraon. Viaggia a passo di record, Nicolas Bremec. Sul portiere rossoblu, sangue uruguaiano e spagnolo nelle vene, si sono concentrate le attenzioni dei media nazionali – e degli operatori di mercato di mezza serie B – per la capacità di blindare a doppia mandata la porta della squadra allenata da Davide Dionigi. Che sulla sua difesa conta moltissimo, e non è un caso che numeri alla mano sia la meno battuta di tutti i campionati professionistici italiani.

Sei minuti, ed entrerà nella storia della Lega Pro come quella che ha fatto meglio in Prima Divisione, ex serie C1. Insomma, si spiega perchè Bremec abbia tanti corteggiatori anche in serie superiore. Sul campo di Ferrara, domenica, ha letteralmente ipnotizzato il solitamente implacabile Arma, punta di diamante della Spal ed attaccante di razza, uno di quelli che non perdonano ed anche lui, sempre non per caso, uno di quelli che sta mobilitando direttori sportivi e consulenti di mercato. Sul campo di Pavia, il bunker ionico è chiamato a confermarsi in una partita che non si potrà e dovrà assolutamente sottovalutare. E nella settimana che precede il rendez vous in terra lombarda, si inserisce anche l’affaire Filippo Falco. Tarantino doc, classe da vendere, oggi al servizio proprio del Pavia. Un incrocio reso più ‘pericoloso’ dalla trattativa che coinvolge le due società ed il giocatore. Il Taranto, infatti, vuole (ri)portare in Puglia il calciatore, nato a Pulsano, cresciuto nel Lecce ma rossoblu a tutti gli effetti, almeno dal punto di vista sentimentale. Intanto, i tarantini ‘esiliati’ nel Nord Italia continuano con la ‘missione 1.000’, come si è già battezzata la partita in programma domenica prossima a Pavia. Obiettivo, far sentire a casa i ragazzi di mister Davide Dionigi in un match importante nell’ottica della rincorsa alla Ternana capolista, che dopo il passato turno di campionato ha un margine di vantaggio di tre punti. Chissà domenica con quale maglia Falco giocherà la sfida tra le due squadre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche