15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 19:30:02

Archivio Sport

Rossoblu, ora Alessandro tenta il “sorpasso”


TARANTO – Prova a ‘mettere la freccia’, Danilo Alessandro. Il giovane attaccante fresco di sbarco a Taranto dal Grosseto, dopo lo spezzone di partita giocato a Ferrara contro la Spal, punta ad un posto da titolare nella gara che domenica i rossoblu disputeranno a Pavia. Il duello è con Julien Rantier, apparso giù di corda nelle ultime uscite e che potrebbe godere di un turno di riposo. Valutazioni affidate, ovviamente, a Davide Dionigi, che oggi farà disputare le prove generali ai suoi ragazzi in vista della trasferta in terra lombarda.

Alla trasferta di Pavia sono rivolti i pensieri anche dei tifosi, oltre che dei calciatori. In modo particolare, sono i fuorisede a puntare tanto sull’appuntamento in Lombardia. L’obiettivo, dopo il tam tam mediatico partito da internet ed andato avanti a suon di sms ed email, è quello di portare mille tarantini “emigrati” al nord sulle tribune dello stadio pavese. Obiettivo che potrebbe essere raggiunto dai supporters ionici. Altro fronte caldo è quello del calciomercato. La scadenza è quella del 20 gennaio, data per la quale Dionigi vorrebbe avere la (nuova) rosa completa. I riflettori sono puntati sull’attacco: in ordine sparso, sono Arma, Falco, Ciofani, Mendicino e Castaldo gli obiettivi che vengono seguiti dallo staff tarantino. Per il marocchino – autentico oggetto del desiderio della società di via Martellotta – l’ostacolo è rappresentato dalle richieste economiche della Spal, oltre al fatto che il giocatore si è detto intenzionato a lasciare Ferrara solo per la B. Categoria che invece non vuole mollare Castaldo, oggi alla Nocerina. Sembrano più “fattibili” le piste Mendicino, Falco e Ciofani, quest’ultimo un calciatore che a Dionigi piace moltissimo. Nel contempo, restano in piedi anche le offerte che provengono da altre società per i pezzi pregiati della formazione rossoblu. Dionigi ha chiesto di non toccare quegli elementi che a suo dire sono fondamentali per un progetto che vede il Taranto lottare per i primissimi posti della classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche