27 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 16:47:00

Archivio Sport

Taranto, vincere per restare in scia alla Ternana

TARANTO – Avrebbe potuto essere la partita del sorpasso. Invece, saranno necessari cuore e grinta per sconfiggere un avversario ostico (il Sorrento) e non far scappare chi (la Ternana) sta ancora festeggiando dopo una domenica decisamente fortunata. Calcio d’inizio alle ore 20.45, allo Iacovone, per Taranto-Sorrento. L’impressione è quella di trovarsi davvero ad un incrocio decisivo della stagione.

La ventunesima giornata che si chiude oggi con l’appendice del monday night è stata benedetta, per la capolista Ternana: agli sgoccioli del match del Liberati, ieri, Ambrosi ha parato un calcio di rigore ed al 92’ è stato Bernardi a regalare tre punti d’oro alla squadra dello squalificato Toscano. La pressione adesso è sulle spalle dei ragazzi di Dionigi, che non hanno alternative alla vittoria. La classifica dice Ternana 47-Taranto 43, aspettando la penalizzazione di due punti che dovrebbe arrivare a febbraio per i pugliesi. Insomma, bisogna vincere per restare ancorati alla battistrada, che continua a marciare. Saranno in 7.000 circa i tarantini che dovranno tirare fuori la voce, stasera allo stadio, per scaldarsi e scaldare i loro beniamini in campo. Il calore del tifo dovrà bilanciare il freddo atmosferico. La partita sarà trasmessa in diretta televisiva, sul satellite e sul digitale terrestre, da Rai Sport. Il Taranto dovrà guardarsi dall’attacco del Sorrento, uno dei migliori del girone grazie al veterano Ciro Ginestra (12 reti sinore, vicecapocannoniere dietro Arma) e sfruttare una difesa traballante, che sino a questo momento ha incassato 17 reti, ben 10 in più di quelle della difesa ionica, in assoluto quella meno battuta di tutto il girone A della Prima Divisione. Questi gli altri risultati della giornata: Avellino-Viareggio 2-0, Benevento-Foligno 1-0, Carpi-Pavia 2-1 (rimonta della terza forza del campionato dopo il vantaggio iniziale del Pavia, firmato dal tarantino Filippo Falco), Como-Reggiana 1-2, Monza-Foggia 2-1, Pisa-Pro Vercelli 1-4, Spal-Tritium 2-1.

Giovanni Di Meo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche