05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 05 Agosto 2021 alle 05:58:00

Archivio Sport

Lettera a Macalli. “A Taranto una vergogna”


TARANTO – Una partita che non finisce, Taranto-Sorrento. E’ ancora polemica, dopo la sfida di lunedì sera che i rossoblu hanno vinto con una rete, all’85’, segnata da Di Bari e contestatissima dai campani. Il caso, adesso, approda sulla scrivania del presidente della Lega Pro, Mario Macalli. “C’è stato un grave errore di valutazione da parte del designatore, perché per questa partita bisognava mandare una terna esperta che certamente non si sarebbe fatta condizionare dall’ambiente, a cinque minuti dalla fine, con una decisione assurda e documentata dalle riprese tv e fotografiche.

Il goal, in principio giustamente annullato, poi incredibilmente convalidato solo dopo le pressioni dei calciatori del Taranto era viziato da un “fuori gioco attivo” grosso come una casa! Il calciatore del Taranto Mendicino ha impedito al nostro portiere Generoso Rossi di intervenire” si legge in una nota ufficiale del Sorrento Calcio. In realtà, le ‘riprese tv e fotografiche’ dimostrano che l’arbitro ha avuto ragione nello smentire il guardialinee e convalidare la rete. In un’ulteriore nota, dalla società costiera si denuncia che “La città di Sorrento si sente offesa per come sono andate le cose in campo. Siamo anche decisi, sempre con l’equilibrio e la civiltà di questa terra, di far valere serenamente le nostre ragioni”. “Quello che è accaduto a Taranto è semplicemente vergognoso” si legge in una lettera aperta di un gruppo di tifosi sorrentini al presidente Macalli. Da parte rossoblu, il commento è quello rilasciato dall’allenatore Davide Dionigi al termine della gara. “Il gol? Non esiste fuorigioco su calcio d’angolo, e Di Bari non era in posizione irregolare. Ci è stato negato un rigore evidente, la decisione del calcio di punizione a due in area è assurda, mai vista in vent’anni di carriera”. In casa rossoblu, ora, più che al passato si guarda al futuro, che nell’immediato si traduce con la trasferta sul campo di Viareggio, resa più complicata dal punto di vista logistico dall’emergenza maltempo che sta attraversando praticamente tutta l’Italia.

G.D.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche