16 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Aprile 2021 alle 12:00:44

Archivio Sport

Stipendi: arriva il contributo della Lega


TARANTO – Il giorno del giudizio. E davvero stavolta si può scomodare la retorica. Oggi, o sarà troppo tardi: scadono i termini per il pagamento di stipendi e contributi del trimestre ottobre, novembre e dicembre per i calciatori, ed il Taranto di D’Addario rischia davvero di non poter onorare la scadenza e quindi vedersi infliggere un’ulteriore penalizzazione. Dopo il punto per la ‘reponsabilità presunta’ per il calcioscommesse ed i due per il mancato pagamento nei tempi del trimestre precedente, stavolta si potrebbe arrivare a quattro, vista anche la recidiva.

Insomma, i ragazzi di Dionigi potrebbe ritrovarsi nella peggiore delle ipotesi con sette punti di penalizzazione complessivi: un’enormità. E’ lo scenario peggiore possibile. Non è detto che le cose debbano comunque andare così: la società sta provando a evitarlo, per arginare non solo l’emorragia di punti, ma evitare soprattutto lo sfaldamento dell’ambiente. Senza penalità, il Taranto oggi sarebbe secondo a due punti da una Ternana (ripescata: avrebbe dovuto essere in Seconda Divisione, dopo aver perso l’anno scorso i playoff…) che sta facendo un campionato impensabile ed assolutamente sopra le righe, come dimostra lo 0-2 inflitto ieri al Vigorito al Benevento. Sino al pomeriggio di oggi, lo scenario era in piena evoluzione. La Lega Pro ha sboccato una parte dei contributi destinati alle società per quanto concerne i diritti tv, notizia arrivata poco dopo quella – a sorpresa – della revoca del silenzio stampa da parte della società. Segnali dai quali è filtrato un cauto ottimismo. Per domani mattina, giorno della ripresa degli allenamenti (domenica prossima c’è la sosta) la squadra ha comunque autoconvocato una riunione per analizzare la situazione alla luce degli ultimi sviluppi. Lo ‘sciopero’ non sarà all’ordine del giorno, di certo però se gli stipendi non dovessero essere pagati non si potrà far finta di nulla. La parte delle mensilità dei giocatori sarebbe di circa 500 mila euro su un totale di 1.5 milioni che ballano pericolosamente.

G.D.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche