23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 07:08:31

Archivio Sport

“RespiriAMO Taranto, noi non molliamo”


TARANTO – Le ragazze del calcio a 5 scendono in campo, letteralmente, per RespiriAMO Taranto. “A seguito dell’incredibile e inspiegabile dietrofront della Lega Pro, che ha clamorosamente ritirato l’autorizzazione per la sponsorizzazione delle maglie del Taranto con lo slogan RespiriAMO Taranto, l’asd Meridiana Calcio a 5 femminile, iscritta al campionato regionale Figc, lancia un’iniziativa a favore della città, oltre che in segno di rispetto per tutti i tifosi che hanno partorito un idea così bella e importante.

Domenica 4 marzo, in occasione della sfida tra la Meridiana e il San Marco Mola Bari (ore 10.30, nel centro sportivo Meridiana Club), le ragazze allenate dal coach Vito Liotino durante il riscaldamento pre-gara e alla presentazione delle squadre prima del fischio d’inizio, indosseranno una t-shirt bianca con la scritta ‘RespiriAMO Taranto’ per dare un ulteriore segnale sulle problematiche della città”. E’ quanto si legge in una nota della giovane società tarantina, in cui si spiega cosa voglia dire per la Meridiana quello slogan scelto da un sondaggio su internet, dopo la sottoscrizione del gruppo TarantoSupporters che aveva raccolto 11.000 euro per ‘comprarsi uno spazio’ sulla casacca più amata: “RespiriAMO Taranto è un grido d’amore verso questa meravigliosa città, è la speranza dei bambini, è il desiderio profondo di chi ha lasciato la sua terra per avere un futuro, è il profumo del mare che avverti come una carezza nei vicoli della città vecchia, è la passione e la devozione della gente durante le processioni della Settimana Santa, è il colore del sole nei tramonti, è la voce roca di chi incita una maglia rossoblu ogni domenica, è ciò che avranno pensato gli spartani prima ancora di noi, RespiriAMO Taranto non è un messaggio politico: è un messaggio che trasmette amore verso Taranto e i tarantini trattati come persone di terza serie ma con un cuore capace di accogliere, amare e sperare che non ha eguali al mondo”. La questione dello sponsor negato, quindi, rimane in primo piano in tutto l’ambiente dello sport tarantino, e non solo. La vicenda legata a RespiriAMO Taranto ha travalicato i confini del territorio ionico, portando la questione all’attenzione dei media nazionali che hanno posto il caso sotto i riflettori. Al diniego opposto dalla Lega Pro alla scritta “politica” sulla maglia hanno dedicato la loro penna, infatti, il giornalista Gianni Mura su La Repubblica e, sulla Gazzetta dello Sport, lo scrittore tarantino doc Giuliano Pavone, autore de L’Eroe dei Due Mari, libro cult dei tifosi rossoblu. Altro rappresentante della tarantinità che si sta facendo strada è l’attore Michele Riondino, il “giovane Montalbano” della serie tv ‘benedetta’ da Andrea Camilleri. Ospite di Quelli che il calcio, Riondino non si è limitato ad un promo della serie che si presenta come una tappa cruciale della sua carriera, ma ha anche parlato della decisione della Lega Pro, dimostrandosi un tifoso a tutti gli effetti. Paraddossalmente, la Lega con il suo provvedimento ha dato molta più risonanza al messaggio che voleva oscurare.

G.D.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche