26 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 26 Ottobre 2020 alle 06:19:08

Archivio Sport

Chiaretti alza bandiera bianca. C’è Alessandro


TARANTO – Sarà un Taranto meno ‘sudamericano’ quello che venerdì sera affronterà il Benevento nell’anticipo dello Iacovone. Non ci sarà l’uruguaiano Cristian Sosa, squalificato dopo il rosso rimediato a Monza, mentre va verso i forfait anche il brasiliano Chiaretti, che non ha ancora recuperato dall’infortunio e vedrà la ‘sua’ maglia indossata ancora da Danilo Alessandro. Notizie non positive per Davide Dionigi, chiamato a preparare al meglio una partita decisamente non facile, contro un avversario in grande forma come il Benevento, la cui rincorsa ai playoff passa anche dallo Iacovone.

“Andremo a Taranto a giocarci la nostra partita consapevoli che quella dello Iacovone è una sfida che tutti vorrebbero giocare. Mi affido agli stimoli dei miei uomini. Speriamo di fare una bella figura” le parole del tecnico Imbriani, che ha confermato fiducia nel modulo 4-3-3. Con il Pisa a dare la scossa è stato l’ingresso del grande ex della partita, l’attaccante franco-guineano Ousmane Sy. Una risorsa per Imbriani che, come Dionigi, deve fare i conti con un attacco che ha difficoltà a pungere. “Dobbiamo assolutamente migliorare in fase offensiva, l’ultimo e il penultimo tocco sono importanti. Purtroppo ultimamente non siamo troppo lucidi in determinate situazioni, ma se si vince va bene tutto. Preferisco non brillare, ma vincere” ha dichiarato il giovane allenatore sannita. A Taranto c’è attesa anche per vedere quale sarà la risposta del pubblico dello Iacovone, in un momento decisamente particolare per la squadra e la società di via Martellotta. Difficile fare previsioni su quanto saranno i tarantini che passeranno il venerdì sera sui gradoni dello stadio Erasmo Iacovone, con la partita che sarà trasmessa in diretta televisiva su SportItalia. Quello che è certo è che il match ha un’importanza fondamentale per quanto riguarda il futuro della squadra ionica, chiamata a blindare il secondo posto che potrebbe risultare decisivo nell’appendice dei playoff, il minitorneo da cui con ogni probabilità passeranno le ambizioni di serie B della formazione di Dionigi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche