28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 23:58:00

Archivio Sport

Tifo ‘tiepido’: La prevendita va a rilento


TARANTO – Non soffia il vento delle grandi occasioni. Almeno, non ancora. Poco più di mille i biglietti venduti per la partita di venerdì sera allo stadio Erasmo Iacovone tra Taranto e Benevento, dato inferiore rispetto a quanto registrato alle ultime uscirte ‘in notturna’ della squadra guidata da Davide Dionigi. Eppure, il match – che sarà trasmesso in diretta da SportItalia – si presenta come fondamentale per il prosieguo del cammino della squadra ionica, reduce da cinque pareggi di fila che hanno allargato la forbice dalla capolista Ternana, volata a +7, e ristretto quella con la Pro Vercelli terza, oggi a -2 aspettando la penalizzazione che colpirà ancora i rossoblu.

La vicenda è quella degli stipendi, che domani sarà al centro di un importante colloquio tra squadra e società. Di contro, il Benevento sbarca a Taranto (tifosi al seguito, al momento:1) con l’intenzione di giocarsi le ultime chance di agguantare la zona playoff. “Andremo a Taranto a giocarci la nostra partita consapevoli che quella dello Iacovone è una sfida che tutti vorrebbero giocare. Mi affido agli stimoli dei miei uomini. Speriamo di fare una bella figura” quanto dichiarato da Carmelo Imbriani, che ha confermato fiducia nel modulo 4-3-3. Con il Pisa a dare la scossa è stato l’ingresso del grande ex della partita, l’attaccante franco-guineano Ousmane Sy, uno dei protagonisti annunciati del match. Il Taranto sarà meno sudamericano, non ci sarà l’uruguaiano Cristian Sosa, squalificato dopo il rosso rimediato a Monza, mentre sarà forfait anche per il brasiliano Chiaretti, che non ha ancora recuperato dall’infortunio e vedrà la sua maglia indossata ancora da Danilo Alessandro. Notizie non positive per Davide Dionigi, anch’egli squalificato, chiamato a preparare al meglio una partita decisamente non facile, contro un avversario in grande forma. Quello che è certo è che tra domani e dopodomani, con l’incontro sugli stipendi e la partita, il Taranto conoscerà una fetta importantissima del suo futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche