21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Settembre 2021 alle 21:58:00

Archivio Sport

Taranto, bocche cucite: domenica c’è il derby


TARANTO – Stavolta non è pareggio. Se sia una ‘colpa’ o un ‘merito’, visto dall’ottica rossoblu, l’infortunio all’arbitro che ha fatto sospendere all’83esimo Como-Taranto sull’1-1 non lo si può dire, visto che il club ionico ha imboccato la strada del silenzio stampa. La decisione, comunque, non è stata accolta proprio benissimo dalla società lariana, come ha spiegato il tecnico Ernestino Ramella. “Noi abbiamo disputato una gara perfetta, chiudendo tutti gli spazi possibili e immaginabili al Taranto.

Abbiamo subito il gol per colpa di una scivolata di un nostro giocatore, ma siamo stati bravi a riprendere gli avversari dopo appena due minuti. Alla luce di quanto visto in campo il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, anche se abbiamo sbagliato molti ultimi passaggi. Purtroppo l’arbitro ha subito un infortunio grave e saremo costretti a rigiocare altri novanta minuti. Devo dire che mi sembra ridicolo che nel 2012 si debba ripetere una gara sospesa a cinque minuti dalla fine. Il Taranto mi è parsa una squadra compatta, difficile da rimontare. Noi siamo stati bravi a farlo”. In casa rossoblu, ad ogni buon conto, si deve pensare adesso ad una partita delicata come è il derby di domenica con il Foggia. Si giocherà domenica, primo aprile, con calcio d’inizio alle 17,30. Con la Ternana impegnata stasera al Liberati con la Spal, in ottica playoff molto importante la vittoria del Carpi proprio con il Foggia: 1-2 allo Zaccheria, con i modenesi che hanno rimontato l’iniziale svantaggio. Tre punti pesanti per Sorrento e Benevento: i costieri vincono facilmente, 2-0, con il Viareggio, mentre gli ‘stregoni’ riescono non senza qualche difficoltà a piegare la resistenza del Tritium. Venerdì la Pro Vercelli aveva rimediato una clamorosa sconfitta casalinga con il Pavia dell’ex rossoblu Giorgio Roselli. In un fazzoletto di cinque punti, quindi, ci sono nell’ordine Taranto, Carpi, Pro Vercelli, Sorrento e Benevento. Una di queste dovrà bucare l’appuntamento con gli spareggi per la promozione. Si prospetta un finale di stagione caldissimo, in attesa della ‘coda’ chiamata playoff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche