Archivio Sport

Taranto senza respiro: a Pisa per non fermarsi


TARANTO – Senza respiro. Il Taranto è in apnea, nei giorni che sembrano poter decidere il campionato. Ieri la vittoria, sofferta, nel derby con il Foggia: una gara tesissima, con i rossoneri che hanno chiuso 9 contro 11. “Questo arbitro ha usato due pesi e due misure, non aggiungo altro” le parole del dirigente accompagnatore Altamura, mentre in giornata il Foggia farà sentire la sua voce con una nota ufficiale. Contestata la mancata espulsione di Sosa nell’azione del rigore per i foggiani. Altro clima, ovviamente, in casa rossoblu.

“E’ un successo ci rilancia, ma è un mese che sento parlare solo di pareggi e di occasioni mancate. Molti dimenticano che sul campo siamo a 56 punti e vincendo il recupero di Como saremmo primi in classifica. Dobbiamo essere compatti e stringerci attorno a questa squadra perché lo merita, ha un cuore grande così. La Ternana? Non parlo più degli avversari, penso solo al Taranto. Il mio futuro? Ci sono tante voci, che fanno piacere, però in riva allo Ionio sto bene e ho un contratto fino al 2016. Voglio solo chiudere bene questo campionato” il commento di Davide Dionigi. “Il nostro obiettivo era quello di migliorare quanto fatto la scorsa stagione. Oggi, a 6 giornate dal termine, abbiamo messo insieme 56 punti sul campo, uno in più di quanti ne avessimo alla fine dello scorso campionato. Abbiamo il dovere di continuare in questa maniera, con la stessa grinta e la medesima concentrazione messe in mostra con il Foggia”. Ma non c’è tempo per rifiatare. Mercoledì sarà ancora campionato, con i rossoblu di scena all’Arena Garibaldi di Pisa. “Ci attende una partita molto difficile, spero che i fuorisede non ci facciano mancare il loro calore, seguendoci in massa” l’invito-appello del mister. Mercoledì sarà una giornata importante per il campionato. La Ternana sembra essere diventata incapace di vincere (1-1 con il Monza) e dovrà affrontare la difficilissima trasferta sul campo di Sorrento; avanzano Carpi e Pro Vercelli, 1-0 al Como e 0-1 a Viareggio, a testimoniare un campionato davvero incerto.

G.D.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche