x

x

Doppio Girardi. Ma non basta. A Pisa è pari

TARANTO – Una doppietta di Girardi (eroe della serata) non basta, ad un Taranto volenteroso, per riuscire a portare a casa i tre punti. I rossoblu pareggiano per 2-2 in quel di Pisa. E’ il diciottesimo risultato utile per il Taranto ma al triplice fischio il pensiero è corso più all’occasione mancata, che al punto guadagnato in trasferta. Almeno cento gli irriducibili tarantini che hanno assistito al match dai gradoni dell’Arena Garibaldi. Tanti i “fuori sede” che non hanno mancato di supportare la squadra per tutta la partita.

Sin dalle prime battute, l’undici mandato in campo da Dionigi sembrava determinato a strappare la seconda vittoria di fila dopo l’acuto nel derby casalingo contro i cugini foggiani. Al 12o il gol di Girardi aveva fatto sperare in una vittoria, più che meritata fino a quel momento. Ma il Taranto si è chiuso ed ha badato più a difendere che ad offendere. Nel secondo tempo il predominio del Pisa si è concretizzato prima con il gol del pareggio di Perez (56o minuto) e poi con il sorpasso. Il vantaggio del Pisa è arrivato su rigore (Favasuli, 68o minuto) concesso probabilmente con troppa generosità dal direttore di gara, Castignanò di Roma. Un’autentica mazzata per Prosperi e compagni che però ci hanno creduto sino alla fine. A dieci minuti dal termine, il colpo di testa vincente di Girardi, ha salvato i rossoblu dalla terza sconfitta in campionato. A dire il vero, sempre Girardi, nei minuti di recupero, ha persino sfiorato il colpaccio in spaccata, a porta vuota, senza riuscire però a raggiungere la sfera. Una occasione persa in considerazione dell’ennesimo stop della Ternana e delle vittorie delle dirette concorrenti ai playoff. Carpi, Pro Vercelli e Benevento sono riusciti a conquistare l’intera posta in palio. Dopo la pausa, per le festività pasquali, il Taranto dovrà vedersela con il Tritium in casa (il 15 aprile) e in rapida successione (mercoledì 18) con il Como, in trasferta, per il recupero. Due vittorie rilancerebbero le ambizioni dei rossoblu, in attesa della ormai certa ed ulteriore penalizzazione in classifica.