22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 15:58:24

Archivio Sport

Taranto, parola al campo dopo la batosta


TARANTO – Veste ancora i panni dello psicologo, Davide Dionigi. Il mister rossoblu ha chiamato a dare le giuste motivazioni ad un gruppo, quello dei suoi calciatori, che ha accolto come si può immaginare la sentenza choc della Disciplinare. Meno quattro punti, ed il Taranto virtuale capolista (57 punti sul campo, una gara in meno delle altre) si trova a dover lottare punto su punto per un posto alla lotteria dei playoff.

Questa la classifica. Ternana in testa con 59 punti; quindi, in zona playoff, Carpi con 56 punti, Pro Vercelli a 54, Taranto e Sorrento a 50; a tallonare il gruppo il Benevento, a quota 49. Per quanto riguarda le partite, domani sono in programma Carpi-Benevento, Sorrento-Foggia, Spal-Pro Vercelli, Ternana-Reggiana e Tritium-Taranto; il 18 i rossoblu recupereranno la gara a Como. Il 22 aprile sono in programma Pisa-Carpi, Tritium-Sorrento, Benevento-Spal, Foligno-Taranto, Pro Vercelli-Ternana; il 29 aprile Viareggio-Benevento, Ternana-Foggia, Carpi-Foligno, Sorrento-Pro Vercelli, Taranto-Reggiana; ultima di campionato il 6 maggio, quando sono previste in cartellone Pro Vercelli-Carpi, Benevento-Monza, Pisa-Sorrento, Avellino-Taranto e Como-Ternana. Il messaggio che Dionigi ripete ai suoi è che, comunque, ad oggi non è compromesso nulla nella corsa alla serie B visto, che tolto il dente della penalizzazione, i rossoblu restano nella parte buona della graduatoria ed hanno una partita da recuperare. Quello che è certo è che ad ogni buon conto i prossimi giorni saranno assolutamente decisivi, visto che domani c’è la Tritium (calcio d’inizio alle ore 15.15 allo stadio Erasmo Iacovone) e mercoledì c’è proprio la trasferta a Como. Servono sei punti, e Dionigi sta preparando in parallelo le due partite: ci sarà spazio per il turn over, soprattutto in attacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche