21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 08:05:48

Archivio Sport

Taranto, tour de force. C’è l’sos in Lega


TARANTO – Due trasferte: mercoledì a Como, domenica a Foligno. Quindi, mercoledì 25, la partita interna con il Tritium ed il 29 ancora allo Iacovone con la Reggiana. E’ un tour de force, quello che attende il Taranto. La tragica morte in campo, sabato, di Piermario Morosini ha lasciato sgomento il mondo del calcio. Un dramma nel quale trovano spazio anche le questioni in merito allo stravolgimento dei calendari. Il Taranto – sul cui sito è subito comparso un messaggio di lutto e solidarietà per lo sfortunato atleta del Livorno – in questo senso deve fare i conti con una calendario decisamente ‘compresso’, visto che deve già recuperare la partita sospesa con il Como per un infortunio all’arbitro.

Il giro d’Italia, per gli uomini di Dionigi, cominicia mercoledì alle 18 con il match in terra lariana, per proseguire nella domenica in Umbria e, poi, il ritorno in casa, mercoledì, allo Iacovone. La società si sta muovendo per trovare una soluzione che possa preservare i calciatori, costretti ad una sfiancante serie di quattro partite nel giro di dodici giorni. C’è la richiesta per un ulteriore slittamento proprio della partita con la Tritium; ma oggi i pensieri dei ragazzi di Dionigi sono tutti per la partita di mercoledì. Una sfida fondamentale, visto che la penalizzazione di quattro punti inflitta dalla Commissione Disciplinare ha fatto risucchiare la squadra in piena lotta playoff, ed è fondamentale a questo punto prendersi i tre punti contro la compagine lariana, in modo da tenere a distanza il Benevento, oggi al sesto posto, quindi a ridosso della zona buona, con un solo punto di svantaggio rispetto alla coppia composta proprio da Taranto e Sorrento. Dionigi dovrà fare ampio ricorso al turn over per gestire al meglio le forze e affrontare al meglio quella che è davvero la fase più importante del campionato, visto che in ballo c’è un posto per gli spareggi in serie B. Il campionato in corso, poi, si presenta davvero come uno dei più incerti degli ultimi anni, ed è difficile fare previsioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche