22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 06:51:32

Archivio Sport

E’ già vigilia per i rossoblu: spazio al turn over


TARANTO – Passa dallo Iacovone la rincorsa del Taranto al secondo posto. Se la Ternana, che pure ha rallentato paurosamente la propria corsa, sembra avere comunque tra le mani la promozione diretta in serie B, è la seconda piazza l’obiettivo dei rossoblu, in modo da affrontare nel migliore dei modi possibili i playoff. La classifica, oggi, è questa: Ternana 60 (promozione diretta), Carpi 56, Pro Vercelli 55, Taranto 54, Benevento 52 (le squadre ai playoff), Sorrento 51 (fuori dai giochi). Questo, invece, il quadro delle partite che restano: domani, 25 aprile, per il recupero, andranno in scena Carpi-Benevento, Sorrento-Foggia, Spal-Pro Vercelli, Ternana-Reggiana e Taranto-Tritium; domenica, 29 aprile, spazio a Viareggio-Benevento, Ternana-Foggia, Carpi-Foligno, Sorrento-Pro Vercelli, Taranto-Reggiana.

Per l’ultima di campionato, il 6 maggio, sono in programma Pro Vercelli-Carpi, Benevento-Monza, Pisa-Sorrento, Avellino-Taranto e Como-Ternana. Non mancano, insomma, gli scontri diretti dai quali i rossoblu potrebbero trarre decisamente giovamento, visto che il calendario dei ragazzi di mister Davide Dionigi appare decisamente più ‘morbido’, rispetto a quello delle dirette concorrenti. I playoff, poi, saranno un campionato a parte. Ovviamente, Prosperi e compagni dovranno metterci del loro, puntando a vincere. A Dionigi spetta il compito di dosare le forze, ed appare inevitabile il ricorso al turn over per garantire forze fresche. Domani non ci sarà lo squalificato Guazzo, mentre Alessandro dovrebbe recuperare dalla lombalgia, retaggio del lungo viaggio in pullman. Ieri la squadra si è già ritrovata allo stadio Iacovone, dopo la trasferta in casa del Foligno, mentre nel pomeriggio di oggi è prevista una importante seduta d’allenamento che servirà al tecnico per fare le sue scelte in vista della gara di domani, ed in previsione di quella di domenica. Non si può sbagliare nulla, in quella che ha quasi i contorni di una partita a scacchi per arrivare al meglio all’appuntamento decisivo di una stagione lunga e ricca di colpi di scena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche