15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Aprile 2021 alle 13:32:53

Archivio Sport

“Secondo posto fondamentale: Non molliamo”


TARANTO – Una giostra sulla quale, adesso, il Taranto occupa il posto migliore. Con un obiettivo, nei prossimi 180 minuti, gli ultimi che mancano alla fine del campionato: non farsi spodestare. In ottica playoff, infatti, è preziosissimo il secondo posto che il Taranto ha raggiunto ieri, superando 2-0 (doppietta di Girardi) la Tritium ed approfittando dell’1-1 tra Carpi e Benevento. Risultato che, tra l’altro, pone i sanniti attualmente fuori dagli spareggi promozione, a vantaggio del Sorrento. “Sono contento per le due reti ma ciò che conta è la squadra.

Era importante vincere e l’abbiamo fatto dominando l’avversario. Una prova di forza, che adesso deve darci fiducia in chiave playoff: il secondo posto va messo in sicurezza e deve essere nostro” sono state le parole del match winner, nella domenica che ha ufficializzato la promozione diretta della Ternana. “Noi siamo primi sul campo, ma gli altri festeggiano” l’amaro commento del capitan rossoblu Fabio Prosperi. Il riferimento, ovviamente, è al pesante fardello dei sette punti di penalizzazione. I playoff? Sarebbe difficile incontrare anche l’ultima in classifica, in partite così, ma noi vogliamo vincere”. “Complimenti alla Ternana, ma c’è del rammarico” è quanto dichiarato da Davide Dionigi. Che snocciola numeri: “Ventidue risultati utili consecutivi, la difesa meno battuta del calcio professionistico, il record di 64 punti per la storia di questa città. Il mio è un gruppo fatto di grandi uomini, di grande cuore e molto legato alla maglia. Non ha mai mollato, questa squadra ha fatto la storia del calcio tarantino perché ha portato avanti dei valori importanti. La passata stagione abbiamo avuto delle iniziali difficoltà, ora, invece, abbiamo raggiunto una continuità di risultati e maggiore carattere”. I playoff sono vicinissimi. “Dopo le penalizzazioni, ho pensato che fosse più importante raggiungere il traguardo, anche da quinti in classifica. Ora è normale provare a migliorare la posizione”. Già oggi la squadra rossoblu è la lavoro per preparare la partita di domenica, allo stadio Erasmo Iacovone, contro la Reggiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche