05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 05 Agosto 2021 alle 05:58:00

Archivio Sport

Ad Avellino per il secondo posto

TARANTO – Riprende oggi la preparazione della squadra di mister Davide Dionigi. Il Taranto si ritrova nel pomeriggio, allo stadio Erasmo Iacovone, per iniziare a lavorare in vista della trasferta di Avellino, che chiuderà la cosiddetta stagione regolare. Dopo, spazio ai playoff, l’appuntamento più importante: Taranto, Carpi, Pro Vercelli e Sorrento – l’ordine lo dirà proprio l’ultima giornata, i rossoblu puntano alla seconda posizione – si giocheranno un posto in serie B, insieme alla Ternana. “La squadra di Dionigi è la favorita nei playoff.

I rossoblu e la Ternana sono le squadre che meritano più di tutte. Penso che Dionigi debba comunque fare attenzione alla Pro Vercelli, squadra giovane che ha evidenziato una certa continuità, mentre il Carpi ha buone individualità ed una difesa solida, ed il Sorrento può essere il ‘jolly’ di questi spareggi. A Vercelli e Sorrento, poi, il campo è sintetico e questo rappresenta una insidia in più”. Così Lamberto Zauli, allenatore della Reggiana, che domenica scorsa allo Iacovone è stata sconfitta dai rossoblu nell’ultimo turno interno di campionato. I tre punti, in quel caso, hanno dato la matematica certezza della partecipazione agli spareggi promozione; domenica ad Avellino si deciderà se i tarantini vi parteciperanno da secondi o terzi in classifica. Dionigi vuole vincere, e lo dirà chiaramente, nel rendez vuos di oggi con i suoi ragazzi. “Abbiamo battuto tutti i record e senza le penalizzazioni avremmo stravinto il campionato. Quando sono arrivati i quattro punti di penalizzazione non nascondo di aver temuto l’esclusione dalla griglia promozione. Questa è una squadra dei record, ha inanellato 23 risultati utili consecutivi e, nonostante qualche pareggio di troppo, non ha mai mollato. Siamo entrati nella storia del calcio” sono state le parole, invece, di mister Dionigi. Che non sottovaluta la gara con l’Avellino. “La ritengo una partita molto importante, da affrontare con la giusta considerazione. Puntiamo al secondo posto, puntiamo al primo posto ‘reale’, sul campo”. Il pensiero, però, è inevitabilmente agli spareggi. “E’ impossibile dire chi sarà la favorita. Oggi si pensa al Taranto, l’anno scorso si diceva di no, ma nella realtà nessuno voleva affrontarci. Poi ha vinto la Juve Stabia che è arrivata al quinto posto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche