22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 12:59:57

Archivio Sport

“Primi sul campo. Ora prendiamoci ciò che ci spetta”

TARANTO – Più chiaro non può essere, Davide Dionigi. “Sono orgoglioso, perchè abbiamo vinto il campionato. Ora posso dirlo ufficialmente”. Primo sul campo, il Taranto. Ma le penalizzazioni che hanno scandito la stagione costringono i rossoblu al secondo posto, ed a passare dalla strettoia dei playoff per raggiungere quella serie B che manca da 19 anni. “Ho vinto il mio primo campionato da allenatore, anche se virtuale. E’ un onore: il grande merito va attribuito ai ragazzi, protagonisti di un’annata strepitosa.

L’impresa è aver centrato la seconda posizione, nonostante il -7: in simili condizioni, sarebbe stato già tanto piazzarsi come quinti. Ma questo è un gruppo di grandi uomini”. Parole pronunciate dopo il successo in rimonta, 1-2 ad Avellino. Ultima perla di un campionato eccezionale. “Questa squadra rimarra nella storia del Taranto, ora ha la possibilità di entrare nella leggenda, e ci proverà. Ai playoff si azzera tutto. Non bado ai due pareggi, che ci proietterebbero in finale”. Ad Avellino si è rivisto Momo Coly: “I numeri di questo campionato sono importanti e descrivono tutta la nostra annata: è un risultato davvero straordinario, non c’è bisogno di commentarli. Abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare, abbiamo dato fondo a tutte le nostre possibilità. Ci siamo spesi molto e alla fine la squadra ha raggiunto un grande traguardo”. “Il primato virtuale non conta, il vero obiettivo è tagliare il traguardo sul campo” è il ‘messaggio’ di Daniele Sciaudone, grande protagonista in Irpinia. Tra i mattatori della stagione c’è da registrare sicuramente Vito Di Bari: “Questo è un Taranto strepitoso, abbiamo battuto ogni record, la nostra è una squadra con gli attributi. Ora viene il bello e dobbiamo giocarcela fino in fondo. L’obiettivo è entrare nella storia, volevamo fare qualcosa di speciale ad inizio campionato e credo ci siamo riusciti, anche se l’opera non è ancora completa. Gli spareggi? Un’esperienza esaltante. A Vercelli sarà difficile, ma noi ci siamo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche