x

x

Playoff, in Lega un mezzogiorno “di fuoco”

TARANTO – Missione playoff. Un obiettivo raggiunto dalla squadra, ora la palla passa alla società. Cominciano oggi, di fatto, gli spareggi della As Taranto. A Firenze, Mike Hulls – direttore generale del club di via Martellotta – ed Enzo Persico – delegato alla sicurezza dei rossoblu – incontrano gli omologhi della Pro Vercelli in Lega Pro. Dal summit verranno fuori i particolari organizzativi per la prima doppia sfida degli spareggi promozione. Hulls e Persico erano nelle stanze della Lega Pro già dalle 10, seguiti mezz’ora più tardi dai dirigenti della Pro Vercelli, Stefano Bordone (responsabile organizzativo) e Antonio Avarello (segretario generale), arrivati con un treno che ha fatto ritardo.

“Prima di ogni cosa, congratulazioni a tutti per essere arrivati fin qui” è l’accoglienza che i dirigenti dei club hanno avuto dalla lega. “Rigore amministrativo e gestionale”. Precisa la richiesta della stessa Lega Pro per l’organizzazione degli spareggi promozione. “Sono gare di alto profilo nazionale, occorre garantire al massimo sicurezza e fair-play”. Dopo gli indirizzi generici dettati dalla Lega si è sceso nel concreto: a coppie le società che si incontreranno negli spareggi si sono chiuse in una stanza per definire tutti i paricolari per le gare di andata e ritorno. A mezzogiorno, quindi, è cominciato il faccia a faccia tra Taranto e Pro Vercelli. La squadra, da parte sua, è già pronta. “Questa squadra rimarra nella storia del Taranto, ora ha la possibilità di entrare nella leggenda, e ci proverà. Ai playoff si azzera tutto. Non bado ai due pareggi, che ci proietterebbero in finale” è il “grido di battaglia” di mister Davide Dionigi. “Questo è un Taranto strepitoso, abbiamo battuto ogni record. L’obiettivo è entrare nella storia, volevamo fare qualcosa di speciale ad inizio campionato e credo ci siamo riusciti, anche se l’opera non è ancora completa. Gli spareggi? Un’esperienza esaltante. A Vercelli sarà difficile, ma noi ci siamo” è quanto dichiarato da un grande protagonista della stagione, Vito Di Bari. Intanto, proseguono le indagini della Polizia dopo l’aggressione denunciata dall’ex vicepresidente Valerio D’Addario.