05 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 06:19:06

Archivio Sport

Playoff, i tifosi rossoblu in fila per un sogno

TARANTO – La fila c’è. Più composta ed ordinata rispetto al passato, visto che è riservata ai supporters con tessera del tifoso. Ma il segnale è chiaro: i tarantini ci credono. Ed allora, vale la pena fare un po’ di coda, per inseguire il sogno della promozione in serie B. “Da questa mattina alle ore 5 si è creata fila di tifosi per avere il tagliandino numerato per acquistare il biglietto per vercelli. Al momento abbiamo consegnato oltre 130 tagliandi, contiamo di esaurire nella giornata di oggi tutti i 600 biglietti a nostra disposizione.

Probabilmente per questioni di tempo continueremo la prevendita domani mattina a partire dalle ore 10” spiegano dalla tabaccheria Caracciolo, rivendita dei ticket per il settore ospiti dello stadio Piola (solo 3.100 posti) che domenica ospiterà gara 1 degli spareggi per la promozione in serie B. In campo i piemontesi e la formazione di mister Davide Dionigi, prima sul campo, zavorrata da sette punti di penalizzazione in stagione ma intenzionata comunque a conquistare quella promozione nel secondo campionato nazionale che manca da diciannove anni. Da parte sua la società ha pubblicato una nota sul proprio sito internet: “L’Associazione Sportiva Taranto Calcio informa i propri abbonati che martedì 15 maggio verranno rese note le modalità con le quali i possessori di tessera annuale potranno esercitare il diritto di prelazione per l’acquisto dei tagliandi validi per la gara As Taranto – Pro Vercelli, semifinale di ritorno degli spareggi promozione”. Martedì sarà anche il giorno della nuova scadenza per gli stipendi ai tesserati, pena un altro handicap (sei punti) da scontare nel prossimo campionato, al di là della serie di appartenenza. Una data importante, visto che in caso di mancata corresponsione degli emolumenti la squadra pensa a muoversi in maniera ufficiale. Nel contempo, il club di via Martellotta ha rinunciato al ricorso al tribunale di arbitrato; resta in piedi, ovviamente, il ricorso al Tar di Taranto Futura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche