18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 17:24:06

Archivio Sport

Playoff, la carica rossoblu


TARANTO – Ieri la carica dei mille. Oggi la corsa al biglietto. Se mai ci fosse stato qualche dubbio, la risposta è chiara: Taranto ci crede, eccome. La città si prepara ai playoff per la serie B con l’entusiasmo dimostrato dagli oltre mille tarantini che ieri pomeriggio a Ginosa hanno fatto sentire la loro vicinanza ai ragazzi di mister Davide Dionigi. Questi i prezzi dei biglietti per la partita dello Iacovone: Curva Nord 16 euro, Gradinata 18 euro, Tribuna Laterale-Centrale 25 euro, Tribuna Centralissima-VIP: 40 euro, Curva Sud Ospiti 16 euro (riservata ai possessori di tessera del tifoso).

In rete è stato postato un autentico vademecum per i tifosi, con tanto di domande e risposte: “Nelle gare play-off sono rigorosi i controlli sul posto occupato: come scelgo il mio? Considerato il rigore dei controlli su fila e posto nel corso degli spareggi promozione, si suggerisce di individuare con precisione la zona del settore acquistato. Se acquisti, ad esempio, un tagliando di gradinata e vuoi assistere alla gara all’altezza del centrocampo, puoi chiedere una Gradinata D1. Se preferisci essere accanto alla Nord, chiederai una Gradinata A1”. “A che ora potrò entrare allo stadio? I cancelli apriranno alle ore 13”. Guazzo, Chiaretti, Girardi, Rantier, Pensalfini e Cracco hanno firmato il 6-0 con il quale i rossoblu hanno superato in amichevole il Ginosa allo stadio Miani colorato di rosso e blu. Un simbolico abbraccio tra squadra e tifosi, in cui non sono mancati riferimenti alla crisi societaria che sta caratterizzando questa strana vigilia degli spareggi per la promozione in serie B, da cui il Taranto manca ormai da vent’anni. “Meglio senza pallone che con Pieroni” (lo striscione nella foto dello studio Renato Ingenito) è il messaggio, decisamente chiaro, arrivato dai supporters. Il riferimento è all’ipotesi di un ritorno dell’ex patron nel calcio tarantino. Per quanto concerne il ‘calcio giocato’, Cristian Sosa e Federico Rizzi, fermati da noie di tipo muscolare, non sono stati impiegati da Davide Dionigi per motivi precauzionali, ma saranno disponibili per la partita che si giocherà domenica a Vercelli, semifinale d’andata del mini-torneo che deciderà le sorti di una stagione comunque destinata a rimanere nella storia del calcio rossoblu. Da domenica a parlare sarà il campo, ma già ieri i tarantini si sono espressi in modo molto chiaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche