05 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Dicembre 2021 alle 06:54:46

Archivio Sport

La Pro Vercelli chiede scusa

TARANTO – Le scuse viaggiano via internet, da Vercelli destinazione Taranto. Quanto accaduto domenica in Piemonte ha lasciato il segno, tra sputi ed insulti ai giornalisti tarantini ed il dito medio alzato rivolto dal calciatore vercellese Iammello ai supporter ionici. A ‘scendere in campo’ è la società piemontese, con una nota ufficiale: “La F.C. Pro Vercelli 1892 esprime il proprio rammarico e si scusa se alcuni atteggiamenti – peraltro limitati ad un gesto inelegante di esultanza di un proprio giocatore – possono aver offeso la sensibilità della società A.S. Taranto e dei propri sostenitori.

Peraltro tali episodi non hanno sostanzialmente guastato la giornata di sport che ha visto le due tifoserie partecipare all’evento con grande correttezza sia in campo che all’esterno dello stadio. Come nello stile della società F.C. Pro Vercelli 1892, i provvedimenti disciplinari a carico del calciatore non saranno resi noti”. Lo stesso Iammello ha voluto lasciare un messaggio sul proprio profilo facebook: “Volevo fare le mie scuse ufficiali a tutti i tifosi del Taranto per il brutto gesto che mi ha visto protagonista domenica e di cui mi vergogno profondamente. E’ un gesto che non mi appartiene, soprattutto verso una città che conosco bene essendo anche io meridionale. Mi spiace”. Dal direttore generale Giancarlo Romairone arrivano invece parole di battaglia, sportivamente parlando: “Non capiamo le polemiche sull’arbitraggio. Abbiamo vinto una partita in modo stoico, sputando sangue e giocando in modo stoico fino al 97’. Proprio come è nel dna della Pro Vercelli. L’abbiamo sempre detto: il Taranto è una squadra fortissima. Abbiamo solo vinto la gara 1, domenica allo Iacovone dovremo compiere l’impresa”. Contro, però, la Pro Vercelli si troverà una squadra ed un ambiente carichi a mille, con i 10.000 dello Iacovone che proveranno a spingere i ragazzi di mister Davide Dionigi alla rimonta. Il tecnico, come è sua consuetudine del resto, punta molto sull’aspetto psicologico, per fare quadrato e rendere la squadra un ‘blocco unico’ per superare l’ostacolo. Grande attesa anche in città, per una partita fondamentale dopo un campionato che ha visto i tarantini trionfare in maniera “virtuale” ma costretti ai playoff a causa dei punti di penalizzazione inflitti nel corso del torneo. La serie B, quindi, passa dagli spareggi, e domenica non si potrà sbagliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche