Archivio Sport

Cantami, o mouse: Michele Mirabella presenta il suo ultimo libro

Aperitivo con la letteratura


Aperitivo “d’autore” sabato, 21 novembre, alle 11, nella “Sala America” dell’hotel Mercure (in viale Virgilio) con lo scrittore Michele Mirabella, a Taranto per presentare la sua ultima fatica letteraria dal titolo  “Cantami, o mouse”.

Organizzato dalla libreria Mondadori, in collaborazione con la scuola secondaria 1° livello “C. Colombo”.

Da sempre considerato il “professore” della televisione italiana, Mirabella è riuscito a conquistare il consenso del pubblico grazie, soprattutto, al suo particolarissimo modo di condurre le trasmissioni. Uno stile, quello dello scrittore, dotto e con frequenti riferimenti alla cultura classica. 

Storico conduttore di “Elisir” e di programmi contenitore su Rai Tre, insegna all’università di Bari e allo Iulm. In “Cantami, o mouse”, seguendo la scia della divulgazione ironica di Luciano De Crescenzo, spiega i grandi classici della nostra cultura attraverso le nuove tecnologie della comunicazione. E viceversa. Attraverso le pagine del suoi libro , il professore pone delle domande alle quali, ovviamente, dà una risposta : cosa c’entrano Romeo e Giulietta con il telefono cellulare, Ulisse con la navigazione su Internet, Cleopatra con il marketing?

Nella descrizione del libro si legge che “nessuno meglio degli antichi riesce a spiegarci il mondo di oggi. Cleopatra, la regina egizia che ha saputo trasformarsi in un’icona immortale, può insegnarci le regole del marketing più di tanti incravattati consulenti aziendali.

Il mito della mela della discordia getta una luce tutta nuova sul matrimonio di William e Kate (e le natiche della cognata Pippa). Venere, che splendida si erge da una conchiglia, dà lezioni di vera bellezza alle scollacciate divette della TV. Le tragedie di Shakespeare ci fanno riflettere sui nuovi mezzi di comunicazione (cosa sarebbe successo se Giulietta avesse avuto il cellulare?). Omero può farci capire come i mass media raccontano la guerra, Giulio Cesare e Alessandro Magno come i politici usano la comunicazione, con illuminanti paralleli fra il nodo di Gordio e il taglio dei nastri. E poi le piramidi e i tronisti, Facebook e il fiume Lete, il Discobolo e Francesco Totti.Divertente ed ironico, Mirabella riesce a mettere a confronto i grandi miti del nostro passato e le piccole manie della nostra epoca.

L’ingresso è libero.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al seguente numero di telefono: 099:4591661.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche