29 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 29 Luglio 2021 alle 08:59:00

Archivio Sport

Tra iscrizione e Tar: sono le ore più lunghe


TARANTO – Stasera il verdetto del Tar, entro domani l’iscrizione in Lega Pro. Tra il sogno B e incubo radiazione, in mezzo c’è una realtà fatta di massima incertezza per il calcio rossoblu. L’avvocato Nicola Russo è a Roma, dove attende notizie sul ricorso di Taranto Futura per l’annullamento dei 6 punti di penalizzazione e conseguente promozione a scapito della Ternana. Nel contempo, ancora non si sa se ci siano o meno i 38.000 euro necessari per il primo adempimento per l’iscrizione al prossimo campionato di Prima Divisione. Facile quindi intuire il clima di attesa, intrisa di speranze e paura, che vivono i supporters ionici, alle prese con l’estate più torrida degli ultimi anni.

E le temperature non c’entrano. Le indiscrezioni dicono di un nuovo contatto – che non sarebbe andato a buon fine – con il gruppo inglese, mentre D’Addario potrebbe provare a coinvolgere il sindaco, Ezio Stefàno, come ultimo tentativo per provare ad evitare la sparizione dal calcio professionistico. E’ una pessima notizia la squalifica di Mike Hulls, visto che il dirigente inglese non può più firmare alcune documento, come D’Addario. Resta da capire chi potrà (eventualmente) farlo. Hulls è stato inibito per due mesi a causa di una lettera inviata al designatore di Lega Pro, Stefano Farina, per protesta nei confronti dell’arbitro Luca Pairetto – la partita è Monza-Taranto dell’11 marzo. La società dovrà pagare 3.000 euro di multa. Cosa era scritto bella missiva? “L’As Taranto Calcio ha subito durante questo campionato numerosi danni a causa della scarsa qualità tecnica e capacità decisionale di alcuni arbitri ed assistenti. Questa non è una polemica, ormai non serve a nessuno, ma una segnalazione specifica sull’opera di Sig. Pairetto, un arbitro che spero di non avere mai più, non solo per la sua capacita tecnica ma anche per il suo atteggiamento che al massimo si può descrivere irriverente, altezzoso ed arrogante nei confronti di tutti giocatori e tecnici, non solo del Taranto ma anche del Monza. Ora non posso accettare ulteriormente questi problemi in silenzio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche