14 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Aprile 2021 alle 06:52:44

Archivio Sport

Taranto vuole il maxischermo


TARANTO – Un maxischermo anche a Taranto, per sognare con gli azzurri di Cesare Prandelli. E’ la richiesta che “gira” su siti internet e social network e che ora passa inevitabilmente all’attenzione degli uffici comunali. Italia e Spagna si giocheranno domenica a Kiev il titolo europeo 2012. Sono trenta i precedenti tra le due squadre (tre nelle fasi finali mondiali, quattro nelle fasi finali Europee, quattro ai Giochi Olimpici – quando ancora partecipavano le selezioni maggiori – e diciannove in amichevole) con bilancio di dieci vittorie azzurre, dodici pareggi ed otto successi della Spagna.

Nelle quattro sfide valide per le fasi finali europee l’Italia è imbattuta contro la Spagna: score di tre pareggi (0-0 a Milano, nella fase a gironi di Euro ‘80 e 0-0 dopo i tempi supplementari a Vienna, con qualificazione iberica per 4-2 ai rigori, ad Euro 2008, nei quarti di finale e 1-1 nel girone di questi europei) ed un successo (1-0 a Francoforte, ad Euro ‘88, nella fase a gironi, rete di Vialli al 73’). Sono 7 i precedenti ufficiali tra Italia e Spagna nelle altre grandi manifestazioni internazionali, di cui 4 alle Olimpiadi e 3 nelle fasi finali dei Mondiali, sempre nei quarti di finale : il bilancio vede quattro vittorie azzurre, due pareggi ed una sola affermazione delle Furie rosse (2-0 alle Olimpiadi di Anversa nel 1920, unico successo iberico negli 11 precedenti valevoli in grandi tornei ufficiali, in cui il restante bilancio è di cinque vittorie italiane e cinque pareggi). “C’è un investimento fatto su un tecnico che si sta dimostrando molto capace: noi ce lo teniamo molto caro. E’ normale che molti facciano pensieri su di lui visto come sta lavorando”. Il presidente della Figc Abete elogia così il ct azzurro Pran–delli al termine del primo tempo della semifinale con la Germania, poi vinta dagli azzurri per 2-1 al termine di una partita memorabile, che gli italiani hanno dominato e che avrebbero potuto vincere largamente, prima della sofferenza finale con la Germania che ha dimezzato lo svantaggio (rigore di Ozil). Domenica, nello stadio di Kiev, si giocherà l’Italia-Spagna più importante: in palio c’è l’Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche