Archivio Sport

“Per il Taranto. Ci sono altre due proposte”


TARANTO – I nominativi restano top secret ma le proposte, per prendere in mano le redini del Taranto, continuano ad arrivare. Ieri l’ex vicesindaco Gianni Cataldino ha incontrato la cordata tarantina pronti a rilevare il club rossoblu. Ma altri imprenditori si affacciano alla società. Com’è andato l’incontro con la cordata tarantina? “E’ stato un incontro interlocutorio. Bisogna ancora parlare degli aspetti di primaria importanza come la congruità economica dell’offerta. Per il momento registriamo l’interesse di questi imprenditori”.

Nel frattempo sono arrivate altre proposte per rilevare il Taranto? “Ci sono altre due proposte che andremo a verificare nei prossimi giorni. Stiamo parlando di un’altra cordata e di un soggetto unico”. Tarantini? “Diciamo di sì”. Ci sembra di capire che gli interessati siano della provincia. “Non faccio nomi. Per il momento mi limito a dire che non si può partire con meno di due milioni di euro per mantenere la squadra in un campionato di serie D”. A proposito, ha avuto modo di parlare con i vertici della Figc? “Abbiamo avviato un discorso anche con la Figc. Abbiamo chiesto la disponibilità per far partecipare il Taranto al campionato Dilettanti. Faremo una richiesta formale. Il problema è che anche la loro disponibilità è legata ad una offerta seria e concreta”. E i soggetti economici tarantini come stanno rispondendo? “Sto sentendo un po’ tutti. Ho parlato con la Camera di Commercio e con il presidente dell’Autorità portuale Prete. Ho chiesto di proporre la squadra anche all’estero. Stiamo facendo il massimo. Purtroppo il Comune non può garantire un intervento di natura economica per via dei tagli e delle ristrettezze con le quali siamo costretti ad operare”.

Fabio Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche