21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

Archivio Sport

Papalia al sindaco: “Ecco 500.000 euro per la rinascita”


TARANTO – Mezzo milione sul tavolo per far ripartire il calcio tarantino dai dilettanti. Questo è il frutto del paziente lavoro svolto in questi giorni da Emanuele Papalia. Il presidente dell’Asi ha tenuto ieri sera una riunione con commercianti e professionisti che stanno tentando la difficile operazione di salvataggio. Un incontro per tirare le fila ed uscire allo scopert con un documento rivolto al sindaco per chiedere la disponibilità di altri soci. “Nella serata di ieri – scrive Papalia – si è svolta una riunione finalizzata al tentativo di salvare il “calcio”.

Intorno a tale progetto si sono riuniti alcuni imprenditori, commercianti e professionisti, anzitutto tifosi, molti dei quali avevano già manifestato il desiderio di unirsi per fare ogni sforzo utile ad evitare che il calcio a Taranto smetta di esistere. Lo sforzo di questo gruppo – spiega Papalia – ha consentito di raccogliere la disponibilità a formare una quota capitale di 500.000 euro. Somma che certamente non è sufficiente all’attuazione del programma di fare calcio a Taranto sia pure partendo dal campionato di Serie D, ove si pensi che circa 350.000 euro occorrerebbero per la sola iscrizione al detto campionato. Tale gruppo, attraverso la mia persona, intende manifestare al Sindaco la disponibilità ad incontrare eventuali altri soggetti anche non tarantini che dovessero mostrare serietà ed interesse ad occuparsi di calcio a Taranto mettendo a disposizione una somma quanto meno equivalente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche