23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 14:25:17

Archivio Sport

La carica dei 500 per l’esordio rossoblu sul campo di Trani


TARANTO – La carica dei cinquecento. E’ quella su cui spera di poter contare il Taranto guidato da mister Tommaso Napoli, atteso domenica dall’esordio nel campionato di serie D sul campo del Fortis Trani. Proprio cinquecento sono i tagliandi a disposizione della tifoseria ionica per la prima trasferta dell’anno e del ‘nuovo corso’: tra i dilettanti non è prevista la tessera del tifoso, nè è stato emesso alcun divieto per quanto concerne la trasferta tranese. Via libera, dunque. A Napoli il compito di far arrivare la squadra nelle migliori condizioni possibili. Tra i tifosi, nel contempo, tiene banco anche il caso-Pieroni, con il gruppo Taranto Supporters che si è espresso in maniera netta contro la consulenza all’ex patron.

Fronte campo. E’ contento Tommaso Napoli, allenatore del Taranto Football Club 1927, da dieci giorni, con la prima “cellula” di giocatori tesserati. “Adesso so – ha detto Napoli – che possiamo pensare a costruire il piano superiore, avendo almeno piantato le basi per un piano terra. Ciò che mi conforta è l’unità di intenti che si è venuta a creare con lo staff tecnico, con cui procediamo negli allenamenti, ma anche nella visione più larga che abbiamo del calcio. Anche con la presidente Zelatore, quando ieri è giunta in ritiro, abbiamo immediatamente concordato sugli aspetti salienti di questa prima fase”. “La questione area difesa, o meglio, portiere, è un’altra di quelle vicende su cui in questi giorni si gioca il lotto-calciatori. Anche per questo aspetto – continua Napoli – stiamo lavorando. L’amichevole che si giocherà oggi con il Marconia avrà lo scopo di far giocare quanti più giocatori possibili. La formazione in campo? Amo mischiare le pedine – conclude l’allenatore del Taranto – anche perché è solo sul terreno di gioco che davvero l’atleta-calciatore si mette alla prova”. Giocherà anche Mattia De Deo, portiere pescarese, classe ’92. E’ stata una giornata importante, quella di ieri, per il Taranto che si è assicurato con il tesseramento una rosa di giocatori che rappresenteranno insieme a quelli che hanno già giocato in Coppa Italia, lo zoccolo duro della squadra. A mettere nero su bianco Ermanno Cordua (1976) centrocampista, Fabio Prosperi (1979) difensore, Federico Bufalino (1989) centrocampista, Giovanni Catalano (1993) centrocampista, Vincenzo Cosa (1975) attaccante, Nicola Cosentini (1988) centrocampista, Giorgio Noviello (1984) attaccante, Marco Pellicoro (1991) attaccante, Cosimo Sarli (1979) attaccante, Francesco Terenzio (1989) difensore. “Abbiamo messo le basi per costruire l’ossatura della squadra che vestirà i colori del Taranto per il campionato 2012/2013” ha dichiarato Zelatore. “Ritengo che gli acquisti fatti ci facciano ben sperare. Ci si continua a guardare intorno con attenzione per disegnare completamente la squadra con ragazzi motivati, che abbiano spiccata individualità, voglia di fare bene e di regalarci un buon gioco”. Intanto, i rossoblu da venerdì potranno avere la disponibilità di uso del campo di gioco dello stadio Erasmo Iacovone; è stata infatti firmata un’autorizzazione provvisoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche