18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 17:24:06

Archivio Sport

A Battipaglia senza Cosa, esordio duro per Pettinicchio


TARANTO – Con Giacomo Pettinicchio in panchina, a giocarsi l’occasione della vita, senza Vincenzo Cosa, e senza tifosi a cui è stata vietata la trasferta a Battipaglia. Ecco come incomincia il ‘nuovo’ campionato del Taranto Football Club. “Al termine della rifinitura odierna, basata su schemi e calci piazzati, Mister Giacomo Pettinicchio ha provveduto a diramare la lista dei 21 convocati per la gara Battipagliese – Taranto. Ha lavorato a parte Vincenzo Cosa, seppur è stata scongiurata l’ipotesi infortunio” è quanto si legge sul sito del club rossoblu.

Che riporta anche l’elenco dei convocati. “Portieri: Angelo Maraglino (90); Mattia De Deo (92). Difensori: Giuseppe Occhipinti (80); Raffaele Stigliano (92) Michele Brancato (94); Fabio Prosperi (79); Luca Del Bergiolo (93); Raffaele Rosato (classe 1993). Centrocampisti: Ermanno Cordua (76); Davide Musto (94); Giovanni Ca-talano (93); Nicola Cosentini (88); Fortunato Mauro (93); Carlo Vicedomini (85); Federico Bufalino (89); Daniele Biondo (91); Salvatore Papa (93); Cosimo Aiello (93). Attaccanti: Cosimo Sarli (79); Giorgio Noviello (84); Giovanni Bongermino (95)”. E’ su quest’ultimo che Pettinicchio sembra puntare molto, ma c’è attesa anche per la prova di Cosimo Sarli, osservato speciale dopo un inizio di stagione difficilissimo. “Ringrazio il presidente Zelatore per avermi scelto, allenare il Taranto è un sogno per tutti i tarantini. Andrò a sedermi su una panchina che pesa tantissimo, ma non ho paura. Al contrario, sono pronto a tutto pur di restituire dignità alla maglia rossoblu” le prime parole del neo-tecnico. “Dobbiamo risalire la classifica ponendo le basi per il futuro. Non abbiamo altra via se non quella del lavoro. E ne abbiamo davvero tanto da svolgere. Taranto è una piazza difficile, dobbiamo essere bravi a non soffrire le pressioni. Essere qui deve rappresentare una sfida da vincere per tutti”. Il modulo di riferimento dell’allenatore tarantino dovrebbe essere il 3-4-3; una trasferta insidiosa come quella in Campania non è esattamente un esordio soft, ma Pettinicchio prova a spargere fiducia. Da domani, però, conteranno i punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche