30 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Ottobre 2020 alle 09:13:06

Archivio Sport

Crisi Taranto. Pettinicchio pensa alla difesa a quattro


TARANTO – Squadra che perde si cambia. Può essere questo il pensiero di Giacomo Pettinicchio, allenatore del Taranto chiamato a invertire una rotta pericolosissima, per la sua squadra: la sconfitta con il Potenza ultimo in classifica impone una reazione. E, in previsione di una partita che si può configurare come uno spareggio salvezza, quella con il Ctl Campania, mister Pettinicchio potrebbe abiurare il 3-4-3 e passare alla difesa a quattro. Occhipinti viaggia verso la bocciatura (definitiva); Vicedomini, nella linea di centrocampo comunque “a quattro”, sarà squalificato ma difficilmente avrebbe trovato posto dopo la prestazione in terra lucana, al suo posto ci sarà Catalano a fare coppia con Cordua.

Bufalino e Biondo agiranno con ogni probabilità sulla fascia. In attacco dovrebbero essere Bongermino e Fumai le punte. A far discutere sono però ancora le parole della società nel postgara di Potenza. “Si considera apprezzato solo impegno e attaccamento ai colori rossoblu dimostrato dal tecnico Giacomo Pettinicchio, instancabile nel dare indicazioni e suggerimenti a giocatori visibilmente a corto di motivazioni, idee e soprattutto di impegno. I massimi dirigenti del Taranto FC 1927 auspicano che i calciatori prendano esempio dal tecnico ed inizino a pensare che Taranto è una città che va rispettata, così come devono essere rispettati i colori rossoblu e la società che li ospita. E’ tempo ormai di comprendere che scenari alternativi, fughe in avanti e sguardi al passato non fanno parte del bagaglio sportivo ed umano della s.s.d. Taranto Football Club 1927”. Si aspetta adesso quale sarà la reazione della squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche