30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Novembre 2021 alle 21:47:00

Archivio Sport

Pettinicchio lancia la sfida:“L’emergenza non ci fa paura”


TARANTO – Difficile prevedere, dodici mesi fa, che il Taranto sarebbe stato impegnato in trasferta a Matera con gli sfavori del pronostico e con un netto ritardo in classifica. Eppure, è questa la fotografia del momento attuale del calcio rossoblu, che si affida a mister Giacomo Pettinicchio per provare una rinascita che si sta dimostrando molto più difficile del previsto. “Andiamo in Basilicata non nelle migliori condizioni, e sapendo di non avere le loro stesse qualità. Anzi, siamo consci di essere nettamente inferiori ad un gruppo che potrebbe benissimo disputare un torneo di categoria superiore.

In questo caso contano le motivazioni e spero di dare continuità nella voglia, nella grinta e nella determinazione. La gara? Il Matera è una squadra che concede spazi e tende a schiacciare l’avversario. Ciononostante, non saremo attendisti e proveremo comunque ad attaccare altissimi nella loro metà campo”. Così il tecnico tarantino, che deve fare in conti con un’emergenza vera, quella degli infortuni. “Gli infortunati sono tanti. Noviello ha avuto un problema al flessore, Cosa ha subito una ricaduta, mentre mi auguro di poter recuperare Cordua”. Fuori dai giochi anche Terrenzio e Catalano. “Biondo partirà senza dubbio dall’inizio. In principio non lo conoscevo, successivamente mi sono accorto che è un giocatore valido, capace di dare tecnica e dinamicità alla squadra. Anche lui deve migliorare in qualche atteggiamento”. A trovare spazio sarà Giuseppe Curri, candidato a prendere il posto di Noviello viste anche le condizioni non ottimali di Bufalino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche