14 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Aprile 2021 alle 15:33:27

Archivio Sport

Dalla Coppa al campionato. E’ un derby rivoluzionato


TARANTO – In panchina c’erano Casu (per il Grottaglie) e Napoli (per il Taranto). Domenica, invece, ci saranno Pellegrino e Pettinicchio. Basta questo, per rendere l’idea di come siano cambiate le cose per le due squadre ioniche impegnate nel campionato di serie D. Domenica allo Iacovone spazio al derby di campionato, dopo quello di Coppa Italia vinto in notturna dall’ars et labor Grottaglie 3-1 allo stadio D’Amuri. Da allora, ne sono successe di cose. Il Grottaglie delle grandi speranze adesso è ultimo in classifica, il nuovo trainer Pellegrino ha esordito con una sconfitta a suo modo memorabile: 1-9 con l’Ischia, e non è un errore di stampa.

Il Taranto era alla prima assoluta del nuovo corso griffato Football Club 1927, una nidiata di volente-rosi ragazzini che potevano contare sull’entusiasmo dei tifosi, un atto di fede dopo l’es-tate più nera del calcio alle nostre latitudini. Sarà una partita tra squadre che non possono perdere, e devono vincere, per dare un senso al campionato. Borsino rossoblu. Lavoro differenziato per Francesco Terrenzio, il quale ha smaltito lo stiramento al polpaccio rimediato tre settimane fa e che dovrebbe unirsi regolarmente al gruppo. In ogni caso, per la sfida di domenica Giacomo Pettinicchio non potrà contare su cinque elementi: Cosa, Noviello, Biondo, Occhipinti e Catalano, tutti infortunati. Torna dalla squalifica il difensore Vicedomini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche