21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

Archivio Sport

Derby tra i due mari per Taranto e Grottaglie


TARANTO – Un tempo era il derby del giovedì, sfida infrasettimanale tra due squadre amiche, con obiettivi differenti in categorie differenti. Domani sarà una gara ‘alla morte’, come si dice, una partita decisiva, uno spartiacque decisivo per due squadre che non possono più prendersi il lusso di sbagliare. E che sono accomunate dallo stesso obiettivo, nella stessa categoria: la salvezza. Stadio Iacovone, va in scena (domani pomeriggio) Taranto-Grottaglie. Gli ospiti cercano la prima vittoria stagionale, ma dovranno fare a meno del loro uomo di punta, l’attaccante Loris Formuso, squalificato.

Pellegrino, subentrato a Casu che aveva guidato i biancazzurri nel successo in Coppa Italia, ha chiesto ai suoi di non avere ‘timori reverenziali’ verso lo Iacovone, ma potrebbe optare su un assetto più difensivo, con il solo Davide Radicchio, sangiorge-se doc, a portare il peso dell’attacco. Non ha invece alternative alla vittoria il Taranto di Giacomo Pettinic-chio, ex di turno, amatis-simo a Grottaglie, che non sarà in panchina perchè appiedato dal giudice sportivo. Il suo score sulla panchina ionica è identico a quello del suo predecessore Tommaso Napoli: cinque partite, quattro punti. Una media da retrocessione, grande incubo del nuovo difficile corso rossoblu. La settimana è stata all’insegna dei nuovi arrivi, quelli degli attaccanti Faccini e Mignogna ai quali si sommerà, si dice, un’altra punta, Bernardo. Ma domani conterà solo il campo.

Giovanni Di Meo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche