30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Novembre 2021 alle 21:47:00

Archivio Sport

Goleada anticrisi. “Dedicato ai nostri tanti nemici”


TARANTO – Definirla ‘vittoria al veleno’ sarebbe esagerato. Certo è, però, che le dichiarazione del post-gara di Taranto-Grottaglie (4-1, una goleada anticrisi per i rossoblu ed una mazzata ingiusta per i biancazzurri, che hanno anche sfiorato il pareggio) sono destinate a lasciare il segno. La squadra è ancora in silenzio stampa. Il presidenze Elisabetta Zelatore, invece, ha parlato. “Una bellissima vittoria, tre punti che oltre a migliorare la classifica fanno soprattutto morale. Ma non dobbiamo abbassare la guardia. Sono contenta per Cordua, autore del primo gol. Per la terza volta in questa stagione il Taranto è sceso in campo con una squadra di formata soprattutto da under.

E’ importante perché vogliamo si giochi col cuore. Tra dicembre e i primi di gennaio qualcuno arriverà ed è inevitabile che chi non ha reso debba andare via. Siamo consapevoli che dobbiamo continuare a lavorare per cambiare”. Su questo fronte, si allontana l’attaccante Bernardo, vicino al Sorrento. Da interpretare è la chiosa del massimo dirigente rossoblu: “Ci siamo accorti di avere pochi amici e tanti nemici, faremo di tutto per sconfiggere chi ci vuole male”. Dello stesso tenore le parole di Tonio Bongiovanni, socio forte del Taranto Fc 1927: “La gara, soprattutto nel primo tempo, ha risentito della incompletezza delle due squadre. Dobbiamo ancora pazientare qualche settimana per vedere il vero Taranto. Noi dobbiamo andare a lavorare (un coro che si è sentito ieri allo stadio, ndr)? Certo, ma tutti… Faccini? Una grande partita nonostante sia a corto di preparazione. E’ facile stare vicino al Taranto quando vince, è nel momento del bisogno che si vede chi ama il Taranto”. Gilberto D’Ignazio ha parlato al posto dello squalificato Giacomo Pettinicchio, dopo averlo sostituito in panchina. “Sono molto contento perché non era una partita facile, dato che entrambe le squadre dovevano vincere necessariamente per risalire la china in classifica. Purtroppo nella ripresa ci sono stati cinque minuti di sbandamento che rischiavano di compromettere la vittoria, ma nel finale ci siamo mossi bene e l’abbiamo chiusa. Faccini? Uno di quei giocatori che facilitano l’arrivo delle vittorie, si è inserito molto bene nei meccanismi della squadra”. Capitolo tifosi. “C’erano alcuni che fischiavano e altri no. Il nostro dovere è portare dalla nostra parte coloro che non condividono il nuovo corso. Ciò che è successo dopo Matera dispiace, ma noi andiamo avanti”. Dopo Grottaglie, Brindisi. “I derby mettono in palio sempre tre punti. Mi aspetto che la squadra continui nel superamento di un periodo difficile”.

G.D.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche