15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 19:30:02

Archivio Sport

Parla Manzella: “Io, tarantino, ho fermato i rossoblu”


TARANTO – Non ha esultato, per rispetto e per amore. Tarantino doc, Marco Manzella, classe 1994, con la sua rete ha siglato la sconfitta (3-1) degli uomini di Pettinicchio a Francavilla in Sinni. “E’ sempre un’emozione particolare, segnare contro la squadra della propria città. Ho ritenuto giusto non esultare, perché questa città mi ha cresciuto, e sono maturato nel vivaio rossoblu dove ho giovato otto anni. Ho imparato tantissimo in quegli anni e devo essere grato al settore giovanile del Taranto. Oggi è stata una partita speciale che aspettavo da tempo e sono contento per come è andata”.

Dopo due mesi di risultati negativi, il Francavilla ha trovato proprio il Taranto per risolvere la sua crisi… “Abbiamo disputato una grande partita; stiamo lavorando duro da molto tempo e da un paio di settimane stiamo raccogliendo i frutti. Era veramente molto tempo che non portavamo a casa il risultato pieno. L’impressione che ho avuto è che il Taranto è entrato in campo meno determinato di noi, e ha pagato. Noi invece potevamo avere timore per questa partita che dovevamo vincere a tutti i costi, ma così non è stato. Siamo entrati in campo ‘cattivi’ e alla fine siamo stati premiati”. Ha scelto di non parlare il tecnico tarantino Giacomo Pettinicchio, mentre il team manager Lupo si è scusato con i tifosi per la brutta figura rimediata in Basilicata. Ha segnato la sua prima rete con la maglia del Taranto l’ar-gentino Hernan Molinari, ma l’attaccante latino americano ha avuto poco da sorridere, nel dopogara. “L’avevo detto anche domenica scorsa, l’importante sono i tre punti, perché segnare e perdere così fa male. Sono contento per essermi sbloccato e spero di continuare a far gol per aiutare la mia squadra”. Sul match: “Abbiamo sbagliato tutto, e meritato di perdere. Mi dispiace per i nostri tifosi e la nostra gente perché non si merita queste prestazioni. Ora testa bassa e ripartire subito nella sfida con l’Ischia”. Proprio la capolista, sabato, nell’anticipo prenatalizio, sarà di scena allo stadio Erasmo Iacovone. Servirà un’impresa.

G.D.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche