21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Settembre 2021 alle 21:58:00

Archivio Sport

La Fondazione Taras riparte dall’impegno per Francesco


 

Riparte il Taranto, che domenica tornerà allo Iacovone per la prima partita del 2013 con la Fortis Trani e riparte anche la Fondazione Taras 706 a.C. che “nell’ambito della Raccolta Fondi per la Famiglia Di Molfetta (per Francesco) ai fini della trasparenza comunica di aver raccolto in totale 795,75 euro.

 

Erano stati già consegnati 500,00 euro, quindi si procederà al versamento della differenza. Ringraziamo tutti coloro che hanno voluto contribuire” è la nota diffusa dalla Fondazione, che nel 2021 ha vissuto lo storico momento dell’Election Day e punta ad un nuovo anno all’insegna dell’impegno. Dovrà essere l’anno del riscatto per la compagine rossoblu, a partire proprio dalla gara del 6 gennaio. Diverse le mosse al vaglio del tecnico Giacomo Pettinicchio, chiamato a trovare nuovi equilibri tecnico-tattici ed impegnato nella ricerca dell’assetto che permetta alla sua squadra di esprimersi al meglio.

Con il Trani fanalino di coda del campionato di serie D non sono leciti passi falsi, l’obiettivo senza alternativa sono i tre punti, da conquistare per ‘movimentare’ una classifica comunque non positiva. Al giro di boa il Taranto è quart’ultimo in classifica, con 18 punti in 17 partite.

 

In città, a fare da apripista alla domenica del calcio sarà il sabato del calcio a 5. Un 2013 a caccia di punti importanti per la Torre Rossa Taranto che inizia il girone di ritorno in casa domani alle 17 al Tursport di San Vito contro l’Azetium Rutigliano. Una gara importante perché può permettere alla squadra ionica di allontanare sempre più la zona rossa della classifica e stazionare sempre in quella fascia di classifica che permetta di continuare la stagione in maniera tranquilla. Anche Fabio Buonafede è consapevole di potersi giocare una chance importante per tutto l’entourage ionico.

 

“Siamo a pieno organico e abbiamo fatto una buona fase post vacanze natalizie. Abbiamo disputato una buona partita contro lo Scanzano, formazione di serie B, e degli allenamenti utili a inserire elementi come Sergio e Crispo. I tre punti sono importantissimi e abbiamo un ‘conto’ in sospeso con l’Azetium. All’andata vincemmo sul campo e perdemmo la partita a tavolino. Fummo condizionati anche nella seconda gara di campionato. Per questo motivo sarebbe importantissimo vincere in casa, magari contando sul pubblico che spero accorra in maniera più numerosa rispetto alle ultime uscite. Abbiamo rinforzato l’organico e sappiamo che l’inizio del girone di ritorno è per noi in salita. Ma dobbiamo giocarci le nostre carte sapendo che c’è voglia ed entusiasmo per far bene. Adesso, quindi, vediamo i frutti del lavoro ‘invernale’ per capire quanta birra abbiamo in corpo da porte utilizzare in questa fase della stagione”.

 

Per la gara contro la formazione rutiglianese questi i convocati dal tecnico Buonafede: Crispo, Masiello, Rambaldi, Tomassini, Taglio, Sardiello, Cava, L’Ingesso, Cordola, Cianciaruso, Sergio, Graniglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche