27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 21:58:00

Archivio Sport

“Spartani” contro “gladiatori”, Cordua spinge il Taranto


 

Gli eredi degli ‘spartani’ contro il Gladiator: si presta ad una chiave di lettura “storica” la sfida di domani tra il Taranto e la formazione campana di Santa Maria Capua Vetere, che si giocherà al Piccirillo.

 

Due ritorni: quello della tifoseria ionica in trasferta e quello in campo del centrocampista Ermanno Cordua. Uno che ha grinta, e ne servirà tanta contro una squadra forte, che però ha rallentato con quattro pareggi nelle ultime cinque gare. “Dobbiamo sfruttare la difficoltà che hanno di recente in zona gol sperando di portare a casa i tre punti. Sono queste le partite che ti fanno diventare una grande squadra. Certo, è strano che il Gladiator abbia fatto pochi punti nelle ultime gare. Speriamo che continui così anche domenica…” le parole del centrocampista che ha scontato la squalifica. 

Il Taranto, invece, è reduce dal roboante 6-0 al Trani.  “Con il senno di poi, diventa tutto facile. Domenica siamo entrati in campo con la mentalità giusta. Con la stessa voglia, grinta e determinazione dobbiamo affrontare il Galdiator, che certamente ha un tasso tecnico maggiore del Trani. Per noi sarà fondamentale non ripetere gli errori commessi a Potenza e Francavilla. Dobbiamo migliorare “nella testa”. Sappiamo tutti che non possiamo permetterci cambiamenti di atteggiamento tra una partita e l’altra, e non è una questione solo di categoria. Basta pensare alla Juventus che contro la Sampdoria è calata mentalmente e, nonostante la superiorità numerica, ha perso in casa”. Con il mercato aperto, ed il possibile arrivo di un centrocampista under, potrebbe cambiare l’assetto della mediana.

 

“Io e Carlo Vicedomini abbiamo offerto sempre buone prestazioni in coppia, purtroppo tra infortuni e squalifiche non c’è stata continuità di presenze; io stesso ho giocato molte partite con le infiltrazioni per il dolore alla schiena. Durante la settimana ci sarebbe un motivo in più per ottenere la fiducia del mister”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche