19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 15:35:44

Archivio Sport

Taranto, nuovo ko. Per il mister ora Foggia è decisiva


 

Il capitano, Fabio Prosperi, mastica amaro: “Abbiamo subito un gol evitabilissimo a causa di un errore arbitrale, ad inizio azione infatti c’era un ‘ponte’ di Manzo nei miei confronti. Ora Non possiamo fare altro che lavorare molto durante la settimana e imporre il nostro gioco; abbiamo giocato bene, ma se non si riesce a portare via punti da queste trasferte la situazione di classifica si fa dura: ci è mancato il gol e purtroppo siamo stati puniti”.

 

Ermanno Cordua, uomo d’esperienza, prova a pensare al futuro: “A Foggia vogliamo assolutamente vincere. Questa sconfitta fa veramente male, secondo me oggi abbiamo fatto un gioco degno di una grande squadra. Siamo stati per lunghi tratti padroni del match, ma nel nostro momento migliore, abbiamo subito un gol che potevamo sicuramente evitare, scaturito da un netto fallo su Prosperi di Manzo”.

“Con queste premesse il girone di ritorno di ritorno potrà portarci molte soddisfazioni. Continuando così arriveranno molti punti. Dopo Francavilla eravamo molto preoccupati, ma oggi la situazione è totalmente diversa. Sin dal primo minuto eravamo concentrati e abbiamo iniziato con un approccio giusto. Ci è mancata incisività e concretezza sottoporta”.

 

Il Taranto quindi prova a metabolizzare la sconfitta con il San Felice Gladiator, immeritata per quanto visto sul campo ma testimonianza, l’ennesima, di come ai rossoblu ‘manchi’ qualcosa pur avendo una squadra che – soprattutto per gli over – non sembra avere niente da invidiare a formazioni tipo proprio quella dei ‘gladiatori’. La classifica, però, inizia a fare paura, e non è eccessivo pensare che la trasferta di Foggia di domenica sia decisiva per il cammino della formazione tarantina, e potrebbe incidere molto anche sul cammino di Giacomo Pettinicchio come allenatore della squadra della sua città.

 

“Non ho pensato molto al mio debutto, ma alla squadra, potevamo portare a casa un punto e non ci siamo riusciti. Abbiamo fatto una buona prestazione ma non è servito, in settimana lavoreremo duramente per migliorare. Sono stato un po’ sfortunato nell’occasione che ho avuto, perché mi hanno leggermente spostato, ma indipendentemente da questo potevamo essere più cinici. I tifosi? Non si può dire niente, davvero, perché ci sostengono sempre e continueranno a farlo. Anche loro con i loro cori mi aiutano ad integrarmi sempre più in questa squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche