02 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Dicembre 2021 alle 20:15:00

Archivio Sport

Derby vietato. Allo Zaccheria il nostro settore sarà chiuso


TARANTO – “Chiusura del settore ospiti”. Basterebbe solo questa decisione, assunta dal prefetto di Foggia, per stoppare i tifosi tarantini che speravano di godersi, finalmente, un derby contro i “cugini” foggiani. Invece, il prefetto del capoluogo dauno “ha disposto, per l’incontro in programma domenica allo stadio Zaccheria, le seguenti prescrizioni: vendita dei biglietti ai soli residenti nella provincia di Foggia; incedibilità del titolo” e come detto “chiusura del settore ospiti”. Dunque, derby vietato per i tarantini che saranno costretti a guardare la partita in tv. Intanto continua la preparazione della pattuglia rossoblu agli ordini di mister Pettinicchio.

Il tecnico potrà disporre dell’intero organico. Ieri la squadra ha lavorato duramente, nonostante la seduta sia stata condizionata dalla pioggia. Difficile ma non impossibile, invertire la tendenza per ciò che attiene le gare in trasferta del Taranto. Anche Fumai ha lavorato in gruppo ma la sua presenza nel derby resta in dubbio. L’attaccante è assente dal 16 dicembre, in occasione della trasferta contro il Francavilla in Sinni. Per quanto riguarda invece i lavori allo Iacovone, sono iniziate le operazioni di collaudo dell’anello inferiore della curve nord, così come riportato nell’edizione di ieri di Taranto Buonasera. Dal Comune fanno sapere che “I lavori per la realizzazione dell’anello inferiore della curva nord dello stadio comunale “E. Iacovone”, programmati dall’A.C. Taranto, procedono secondo il programma definito dall’Assessorato ai Lavori Pubblici. Nei giorni scorsi sono iniziate le operazioni di collaudo statico dei gradoni in cemento armato prefabbricato con l’esecuzione delle prove di carico. Le attività di collaudo e quelle di ultimazione della curva nord – spiegano da Palazzo di Città – continueranno a ritmo serrato, considerando che il completamento delle opere contrattuali è previsto per la fine del prossimo mese di febbraio, (condizioni climatiche permettendo), a cui seguiranno le acquisizioni dei pareri da parte degli Organi Territoriali, per l’agibilità dell’opera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche