19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 07:17:57


TARANTO – Una presidenza ‘di garanzia’, che possa mediare tra i gruppi Nardoni e Zelatore/Bongiovanni. Il Taranto come il Barcellona ed i grandi club spagnoli: era una promessa, è diventata una realtà. Non nel senso che si sperava-sognava, certo però che quanto sta accadendo dentro ed intorno alla S.S.D. Taranto Football Club 1927 ricorda le manovre, a metà tra politica e gossip, che caratterizzano la vita societaria degli squadroni della Liga. Scontri, trattative, amicizie che diventano rivalità (e viceversa): peccato che lo scenario sia una mortificante quinta serie nazionale, lontano dal professionismo.

Ci prova la Fondazione Taras, a trovare un punto d’incontro tra le varie anime del football ionico, ed in questo senso potrebbe essere Emanuele Papalia, padre nobile del Taranto Fc, il presidente-mediatore che potrebbe uscire dal consiglio d’amministrazione di lunedì, evitando l’uscita di scena di uno dei dei gruppi – e dei soldi che ciascuno garantisce. La stessa Fondazione Taras, in una sorta di operazione verità, ha diffuso la divisione (ad oggi) delle quote societarie del sodalizio. Le riportiamo: 24% Nardoni Lavori, 17.50% Fondazione Taras, 12% Bongiovanni Antonio, 12% Zelatore Elisabetta, 3.20% Petrocelli Guido, 3% Epifani Oronzo, 3% Pignatelli Angelo, 2.5% Imperio Michele, 2.5% Video Professional Service, 2% Raffo Antonio, 1.2% Papalia Emanuele, 1.2% Naccari Corrado, 1.2% Corda Fratres Società Cooperativa Sociale, 1% De Santis s.r.l., 1% Do.Ma. Energia s.r.l., 1% Graniglia Giovanni, 1% Lo Passo Giuseppe, 1% Stim Consult Engineering, 1% Francesco Galiano di Cosimo Galiano & C. s.r.l., 1% Palmisano Gianluigi, 1% Petrone Carlo, 1% Frigiola Pietro, 1% Tecnoemme s.r.l., 1% Perrone Giuseppe, 1% Le Rose Tiziana, 1% Torraco Savino, 0.5% Raffo Carlo, 0.5% Mongelli Gianluca, 0.5% Perrini Renato, 0.25% Imperio Raffaele, 0.25% Imperio Antonella. Lo stesso cda dovrà provvedere ad una ricapitalizzazione per circa 300.000 euro. In questo contesto si inserisce la squadra, reduce dalle belle vittorie con Foggia e Bisceglie, impegnata domenica in trasferta con il Sant’Antonio Abate. Non ci sarà Bongermino, è in dubbio Biondo (contrattura). La Commissione Disciplinare ha infine inflitto due punti di penalizzazione al Matera.

G.D.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche