06 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Dicembre 2021 alle 07:14:52

Archivio Sport

Il Taranto non muore mai. Pari in trasferta all’ultimo respiro


Il Taranto non muore mai. Quando tutto ormai sembrava compromesso, ecco il guizzo che non ti aspetti e la striscia positiva dei rossoblu si allunga ancora.

 

La formazione di Pettinicchio, dopo il successo di sette giorni fa contro il Bisceglie, cercava conferme dalla trasferta di Sant’Antonio Abate. E la risposta avuta dal campo lascia ben sperare per gli altri impegni societari e di giustizia che attendono il Taranto nelle prossime ore.

 

Rocambolesco il risultato finale di 2-2, con i padroni di casa che hanno chiuso il primo tempo sul 2-0. Ma il pari raggiunto dal Taranto al terzo minuto di recupero non deve trarre in inganno: i rossoblu meritavano molto di più ed avevano pagato duramente alcune piccole sbavature difensive.

 

Due per tempo, come detto, le marcature: apre il Sant’Antonio Abate dopo 10 minuti della prima frazione con Morella che calcia dalla distanza un tiro senza alcuna pretesa. Il portiere tarantino Maraglino fallisce la presa e la palla termina lemme lemme in fondo alla rete. Una beffa autentica.

 

Il Taranto tenta di reagire e si rende pericoloso in più di una circostanza, ma a gridare al gol sono ancora i tifosi del Sant’Antonio alla mezzora con Tedesco abile a colpire l’ennesima indecisione del portiere ospite.

 

Il primo tempo di chiude sul 2-0 per i padroni di casa e vedono una ripresa in discesa.

 

Ma il Taranto, come detto, non ha alcuna voglia di alzare bandiera bianca e dopo 5 minuti dal riposo dimezza lo svantaggio con Gatto, abile a riprendere un pallone sfuggito dalla presa del portiere locale Apuzzo.

 

Il gol rianima ulteriormente il Taranto che spinge forte sul sintetico di Sant’Antonio Abate. Ma i minuti scorrono inesorabili.

 

Poi, quando ormai al fischio finale mancavano solo 90 secondi, al 48′ riagguanta il pari sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Vicedomini. Deviazione di testa di Prosperi e tocco vincente di Molinari. Tarantini in visibilio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche