07 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Archivio Sport

Parla Nardoni: “Oggi paghiamo gli stipendi”


Parla al telefono, si ferma a salutare, risponde sorridendo a chi lo chiama (“preside’!”). Difficile seguire Fabrizio Nardoni, da lunedì nuovo presidente del Taranto Fc 1927, il secondo del club nato – un parto travagliato – questa estate. Ma Nardoni, imprenditore ‘di sinistra’ con un fatturato da 5 milioni di euro, la passione del calcio e della politica, non si nega quando gli si chiede della sua nuova esperienza.

 

La prima domenica da presidente è ‘atipica’, con la sosta di campionato. L’occasione è buona per fare il punto sullo stato di salute della società, scossa dagli ultimi burrascosi avvenimenti.

 

Per gli stipendi ai tesserati, ad esempio, qual è la situazione? Oggi pagheremo gli stipendi di dicembre. In settimana salderemo gennaio. Abbiamo lavorato sino alle 11 di ieri sera, dopo un approfondimento di quattro giorni. Ogni presidente ha il suo modo di gestire e lavorare, noi abbiamo dato il nostro ordine alle ‘cose amministrative’.

Il suo esordio rischia di essere rimandato: si parla della possibilità di far slittare il match con la Battipagliese per l’assenza di Alessandro Gatto, impegnato a Viareggio con la rappresentativa di serie D.
Non abbiamo deciso nulla, in realtà. In settimana, con la società, vedremo cosa sarà opportuno fare. Con tranquillità e serenità.

 

Dovrete decidere anche sulla sorte del dimissionario direttore generale Domenico Pellegrini…
Spero di convocare entro questa settimana il consiglio d’amministrazione, per affrontare anche questo tema. Vogliamo fare in fretta.

 

Da presidente in pectore, questa estate, insieme a Mino Colomba, a vice di Elisabetta Zelatore, alla massima carica dirigenziale. Cosa cambia nel suo ‘percorso’ nel Taranto Football Club? C’è spazio per un po’ d’emozione?
In realtà cambia poco. Perchè da vicepresidente ho vissuto in modo molto intenso il mio ruolo. Certo, oggi avverto maggiore responsabilità, ma sono comunque assolutamente tranquillo, perchè so di poter contare su un ottimo gruppo, in società e nella squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche