27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 17:59:00

Archivio Sport

Taranto calcio, supporter a confronto


Sabato 2 marzo, la Fondazione Taras 706 a.C. e altri supporters italiani si riuniranno a Roma, insieme a rappresentanti del calcio italiano, Supporters Direct Europe (SD Europe), Federación de Accionistas y Socios del Fœtbol Español (FASFE, Spagna), Unsere Kurve (Germania) e alla Commissione Europea, per discutere di come riportare i supporters al centro del gioco del calcio.

L’evento, intitolato “Il cuore del gioco”, si svolgerà al Radisson Blu es. Hotel (via Filippo Turati, 171) dalle ore 9:30, col patrocinio della Commissione Europea, nell’ambito delle Azioni Preparatorie nel Settore dello Sport. 

Il rappresentante dell’Unità Sport della Commissione Europea, Gianluca Monte, e la responsabile delle attività di sviluppo europeo di Supporters Direct, Antonia Hagemann, daranno il benvenuto ed avvieranno i lavori. Il dibattito sarà introdotto dal sociologo Pippo Russo. Il consulente legale di SD Europe, Diego Riva, illustrerà la situazione dei trust italiani, fornendo gli elementi per avviare un dialogo con le massime istituzioni sportive del calcio italiano. 

Saranno presenti, tra gli altri, il Direttore Generale della Serie A, Marco Brunelli, e il Presidente della Serie B, Andrea Abodi. Al confronto, che sarà moderato dal giornalista tarantino Fulvio Paglialunga, parteciperanno anche Franco Vianello Moro, testimone dell’esperienza del supporters’ trust “Venezia United”, nonché rappresentanti della Federazione Italiana Giuoco Calcio, del FASFE e di Unsere Kurve. A conclusione del dibattito, i supporters e le istituzioni proseguiranno il confronto, condividendo esperienze, informazioni ed obiettivi comuni per il prossimo futuro.

L’evento del 2 marzo è uno dei sei appuntamenti programmati in tutta Europa nel contesto del progetto “Migliorare la governance del calcio attraverso il coinvolgimento dei supporters e la community ownership”, coordinato da SD Europe e finanziato dalla Commissione Europea. Gli eventi già svolti in Irlanda, Spagna e Portogallo hanno fatto registrate un dialogo proficuo tra supporters, istituzioni sportive e governi nazionali. Che cosa sono i trust? In tempi recenti, supporters di tutto il Paese e di società sportive delle più diverse divisioni, hanno iniziato a progettare forme di rappresentazione democratica nella proprietà e nella struttura di governance delle società sportive, con l’obiettivo di assicurare stabilità nella conservazione dei club e del patrimonio identitario che essi rappresentano. Il movimento dei gruppi di supporters (trust) che si associano democraticamente e senza scopo di lucro sta crescendo rapidamente in Italia, anche grazie al sostegno di Supporters Direct Europe, l’organizzazione Europea che rappresenta associazioni di tifosi di oltre 20 Paesi. Il movimento potrà trarre vantaggio dalla costituzione di un organismo nazionale dei gruppi di supporters italiani, che darà voce ai trust di tutta Italia, promuovendo la condivisione delle best practices di gestione societaria da parte dei supporter.

Tutti i gruppi potranno condividere le rispettive esperienze, contribuendo alla creazione di un modello di gestione societaria solido, trasparente e democratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche