27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 14:57:00

Archivio Sport

Rossoblu in campo, ancora un anticipo


Ancora un anticipo per il Taranto che domani sarà impegnato sul campo di Secondigliano con il Ctl Campania.

Si giocherà a porte chiuse, ma l’aspetto ‘ambientale’ è una delle insidie di cui più s’è parlato in questa nuova settimana atipica per la compagine di mister Giacomo Pettinicchio. Molinari, Faccini e El Ouazni hanno firmato il 3-0 nell’amichevole di preparazione con il Fragagnano.

Per restare in tema d’attaccanti, Alessandro Gatto sta smaltendo lo strappo di due centimetri al flessore della coscia sinistra che ha interrotto la sua stagione: si spera possa tornare in campo tra poco più di un mese. Non ci sarà domani neppure Giuseppe Curri, fermato da una lieve distorsione alla caviglia sinistra.

Niente Secondigliano per lui, come per Giovanni Bongermino. Ad ogni buon conto, Pettinicchio ha delle pedine importanti per l’attacco su cui si punta per tornare con un risultato positivo dalla Campania. Del resto, i playoff sono un obiettivo molto difficile ma non impossibile, e la società non dispera di avere, a fine stagione, un posto al sole per un eventuale ripescaggio tra i professionisti, a cui ha diritto chi vince gli spareggi della serie D – che non danno diritto, a scanso d’equivoci, alla promozione ‘diretta’.

“In questo momento tutto gira per il verso giusto, ma la squadra è concentrata esclusivamente sulla salvezza. Per mantenere la categoria abbiamo bisogno di altri otto punti che vogliamo di conquistare quanto prima. Il premio playoff? Andiamo avanti per gradi: prima la salvezza, poi tutto il resto”. Così Michele Brancato. “Il Taranto di oggi vale le prime posizioni della classifica, sono i numeri a dirlo, ma la realtà è che dall’ultima piazza utile per i playoff ci separano ben dodici punti. Con nove gare a disposizione possono anche non sembrare tanti, ma quando insegui non puoi permetterti di sbagliare nemmeno un colpo. Tutto questo può sottrarre energie preziose, ecco perchè forse è meglio guardare all’obiettivo più vicino. Domani ci attende una squadra che ha bisogno di punti per allontanare la zona playout. Sarà una gara durissima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche