26 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Ottobre 2021 alle 22:44:00

Archivio Sport

Taranto, in campo contro il razzismo


Sarà una giornata di calcio all’insegna dell’antirazzismo quella che si giocherà il prossimo week end sui campi di serie A, serie B, Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti.

L’occasione è quella della giornata di apertura della IX Settimana d’azione contro il razzismo promossa ogni anno in Italia dall’Ufficio Nazionale Anti discrimina-zioni Razziali della Presidenza del Consiglio.

Grazie al sostegno di FIGC, Lega Serie A e Serie B, Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti e con la collaborazione di Oscad (Osservatorio per la sicurezza contro gli atti Discriminatori), Uisp e Rete Fare, il 15, 16 e 17 marzo, prima del fischio di inizio delle partite, in tutti i campi di serie A, sarà esposto uno striscione contro il razzismo e i capitani delle squadre leggeranno un messaggio di sensibilizzazione, mentre sugli spalti saranno distribuite migliaia di fotografie dei giocatori più rappresentativi del campionato con lo slogan “Espelli il razzismo”.

I due capitani, al momento della lettura del messaggio, alzeranno un grande cartellino rosso e inviteranno il pubblico a fare altrettanto esibendo il retro della fotografia, un fondo rosso con informazioni sul numero verde dell’UNAR 800 90 10 10 per manifestare simbolicamente l’espulsione, attraverso il cartellino rosso, del razzismo dal calcio. Grazie alla convinta adesione delle società della massima serie, al termine della partita il pallone con cui si è giocato e alcune maglie di gioco firmate dai giocatori saranno donate all’UNAR.

I palloni e le maglie saranno messe in vendita all’asta, per la realizzazione di progetti educativi con il supporto di Uisp e Rete FARE, la rete europea contro il razzismo nel calcio. La lettura del messaggio da parte dei capitani si svolgerà sui campi dei campionati nazionali della Lega Nazionale Dilettanti. “A fronte degli episodi registrati negli stadi negli ultimi mesi ” dichiara Marco De Giorgi, Direttore dell’Unar “è importante dimostrare che lo sport serve ad unire le persone e soprattutto i piu’giovani all’insegna del principio fondamentale del rispetto di tutte le differenze”. 

Il Dipartimento Interre-gionale della LND, intanto, ha presentato l’iniziativa chiamata D Club. Un voting che raccoglie la decennale eredità del Top 11 Serie D e che servirà ad eleggere, al termine della stagione regolare, i migliori giocatori ed il miglior allenatore del massimo campionato della Lega Nazionale Dilettanti. La formula è semplice e collaudata: i lettori dei due quotidiani sportivi, a partire da domani, potranno esprimere le proprie preferenze compilando ed inviando i coupon che troveranno spazio sulle pagine dei giornali.

I tagliandi dovranno essere spediti al Dipartimento Interregionale che provvederà a raccogliere i dati e a redigere le speciali graduatorie di gradimento di atleti e tecnici. I voti collezionati da ognuno dei protagonisti del sondaggio serviranno a far raggiungere agli interessati una quota di nomination: spetterà poi ad una giuria di qualità, composta da giornalisti delle due testate promotrici e da esperti del campionato, decretare i migliori della Serie D per la stagione 2012/2013. Nel D Club entreranno a far parte, per la prima volta a partire da questa stagione, cinque giocatori ed un allenatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche