Archivio Sport

Il Taranto firma la condanna del Grottaglie


“Questa sconfitta è pesante. Continueremo a lottare, ma sarà dura. Era importante vincere, abbiamo cercato di fare il possibile per portare a casa il risultato, ma la disattenzione sul 2-0 ci ha penalizzato molto. Il Taranto non ha demeritato, ma il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Credo che questa sconfitta ci condanni definitivamente”.

L’amarezza di Claudio Pellegrino, dopo Grottaglie-Taranto 1-2, testimonia come il successo dei rossoblu abbia posto fine ad ogni speranza della compagine della città delle ceramiche di evitare la retrocessione in Eccellenza. Grande l’esultanza, invece, tra calciatori e tifosi del Taranto.

“La classifica ci dice che dobbiamo ancora pensare alla salvezza. Chi nelle scorse settimane pronunciava la parola playoff sapeva benissimo che era un obiettivo secondario; prima di tutto bisognava concentrarsi sulla permanenza in questa serie. Dopo uno scontro di gioco c’è stata una reazione di un giocatore del Grottaglie che mi ha colpito con una testata. L’arbitro era lì e giustamente l’ha espulso, però posso capire la frustazione di chi giocava sapendo di essere retrocesso”. Così Francesco Terrenzio, che ha giocato una buona prova in coppia con Fabio Prosperi al centro della difesa.

“Il Taranto ha una rosa formata da tanti giocatori di qualità, ma io sto guadagnando la fiducia del mister giorno dopo giorno. Comunque l’applauso va fatto a tutta la squadra perchè è venuta a prendersi tre punti pesanti dove le prime della classe avevano pareggiato. Non abbiamo pensato al vento, al terreno: eravamo determinati e abbiamo vinto con merito”.

Tre punti che avvicinano tantissimo il Taranto alla salvezza ed alla permanenza in serie D, che potrebbe diventare ufficiale giovedì in occasione della sfida con il Brindisi allo stadio Erasmo Iacovone. Soddisfatto Massimo Fumai: “Nel calcio non esistono partite facile. Il Grottaglie si è battuto con forza, mettendoci in difficoltà. Non dimentichiamo che al D’Amuri si sono fermate Ischia, Gladiator e Monopoli. Ci prendiamo questi tre punti, d’oro per la corsa alla salvezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche