17 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Ottobre 2021 alle 00:33:00

Archivio Sport

Taranto-Nardò: 4-1. I rossoblu calano il poker


 

Il Taranto conquista tre punti importanti nel difficile turno interno con il Nardò. Il risultato finale di 4-1 per i rossoblu testimonia una supremazia netta in campo, ma soprattutto una maggiore determinazione dei padroni di casa che dopo 8 minuti nel corso del primo tempo erano già in vantaggio.

Tutto nasce da una punizione calciata da Mignogna deviata in rete da Grieco piazzando la palla sul palo più vicino.

Una volta in vantaggio i tarantini continuano a premere fino a trovare il gol-sicurezza. E’ il 22′ quando Vetrugno, difensore del Nardò, nel disperato tentativo di bloccare un attacco ficcante di Mignogna, scaraventa nella propria rete. Due a zero meritato per il Taranto che, però, non riesce a congelare il gioco e dopo quattro minuti subisce la reazione neretina.

 

Autore del gol che riapre i giochi è Corvino in due tempi: la prima conclusione viene respinta da Maraglino che però deve arrendersi al secondo tentativo dello stesso Corvino.

Nella ripresa il Taranto cala il tris al 23′ con Molinari che insacca al termine di una brillante azione personale. E’ il 3-1 che spezza definitivamente la resistenza degli ospiti.

Poi, quasi allo scadere, è ancora il Taranto a rendersi pericoloso con una traversa colpita di testa da Prosperi su azione proveniente da tiro piazzato. 

Ed infine, proprio all’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero arriva il poker tarantino: Gnoni dalla lunghissima distanza insacca all’incrocio. E’ l’ultimo squillo prima del rompete le righe del direttore di gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche