30 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Ottobre 2020 alle 09:13:06

Archivio Sport

Taranto, a Pomigliano è stata partita vera


Infortuni, espulsioni. Una battaglia. Una partita più che vera, quella che il Taranto ha pareggiato 1-1 sul campo del Pomigliano.

Anche se non ci sono verdetti da aspettare, il campionato non è finito per i rossoblu. “La squadra ha dimostrato ancora una volta di avere grande carattere, in un ambiente difficile: tra infortuni ed espulsioni siamo stati bravi a mantenere la calma e portare a casa un risultato comunque positivo” la parole del dg Pellegrini.

“Volevamo raggiungere il Foggia in classifica e questi punti servivano. Comunqu non ci fermeremo e stiamo già pensando alla gara casalinga con il Francavilla” ha dichiarato il capitano Fabio Prosperi. Vapore e Fonzino? “Stanno facendo un grande lavoro, giocare in 9 uomini non è mai facile e c’è stato grande spirito di sacrificio. Questo dimostra come l’impegno alla fine paga sempre”.

A fine gara ha parlato anche il medico sociale del Taranto, Guido Petrocelli: “L’infortunio a Grieco? Distorsione al ginocchio, stagione finita in anticipo anche se non credo ci siano problemi seri per fortuna. E’ intervenuto male e gli si è girato il ginocchio, il campo purtroppo non era tra i migliori. Speriamo si riprenda presto. La squadra ha ritrovato la propria identità e vuole finire in bellezza il campionato riscattando l’avvio di stagione difficile. Eravamo in formazione rimaneggiata, ma è stata l’occasione per provare i nostri giovani ed è una cosa che ci riempie di orgoglio. Per questo voglio fare i complimenti al settore giovanile guidato da Michele Cazzarò. Adesso ci attende il Francavilla, è meglio non ricordare quanto accaduto nella partita di andata: noi scenderemo in campo con consapevolezza di essere una squadra con la mente libera e che vorrà giocare per far bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche