26 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Settembre 2021 alle 22:33:00

Archivio Sport

Divieto beffa, salta la trasferta a Ischia


TARANTO – Primo maggio di lavoro per i calciatori rossoblu, che domani saranno impegnati nella trasferta più difficile, quella con la corazzata Ischia, per l’ultima di campionato.

Da tempo gli uomini di Campilongo hanno staccato il biglietto per la Lega Pro, e questo – insieme alla voglia di chiudere al meglio la stagione – rende forse più fattibile l’impresa. Il Taranto cerca, tra l’altro, la centesima vittoria tra i Dilettanti: un traguardo prestigioso, in un’occasione comunque importante.

A guastare la festa per i tifosi rossoblu l’annuncio a sorpresa che anche la trasferta di domani nella bellissima isola campana è vietata ai tarantini.

Ma, come è noto, è sul futuro che ci sono attese e qualche preoccupazione. Per la ricapitalizzazione – si chiude entro domenica – mancano circa 160.000 euro: una volta che il ‘buco’ sarà ufficiale, si passa alla fase 2 con la possibili di acquistare le quote ‘inoptate’ sia da parte di chi è già socio, e può-vuole aumentare il suo peso, sia da parte di soggetti esterni. La fase 2 ha una durata di trenta giorni, norme alla mano, ed un nome è quello su cui sono puntati i riflettori: Giovanni Colomba. Un nome che ritorna, nella storia calcistica ionica, e chissà se ora che alla presidenza c’è Fabrizio Nardoni, legato alla famiglia di imprenditori salentini, si passerà dalle parole ai fatti. La verità a breve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche